Mobilità elettrica, il Governo Uk si dedica alle e-car

Nuova linfa alla mobilità elettrica britannica. Costantemente al centro delle politiche nazionali è adesso protagonista anche di un nuovo fondo da 75 milioni di sterline

Mobilità elettrica (Rinnovabili.it) – Un nuovo finanziamento, un nuovo programma, nuove auto senza conducente e una nuova strategia per la diffusione dei veicoli a basso rilascio di carbonio rappresentano l’idea di progresso per il Regno Unito, che sembra proprio deciso a dare nuova vitalità alla mobilità alternativa. Per portare avanti il progetto l’amministrazione ha deciso di servirsi della competenza di Elon Musk, imprenditore esperto di mobilità alternativa che ora riveste il ruolo del consulente con l’obiettivo di suggerire al governo il modo più veloce ed efficace per favorire la diffusione dei veicoli elettrici nel paese.

La nomina è stata annunciata oggi dal vice primo ministro Nick Clegg durante il discorso inerente le questioni ambientali, durante il quale ha anche presentato un nuovo bando che servirà a raccogliere idee su come il Regno Unito potrebbe guidare lo sviluppo e l’adozione di veicoli a bassissime emissioni, oltre all’inaugurazione di un nuovo fondo da 75 milioni di sterline per sostenere lo sviluppo di tecnologie per le auto verdi.

 

“L’industria automobilistica del Regno Unito è stata oggetto di una rinascita negli ultimi anni e abbiamo il potenziale per emergere nel ruolo di pionieri nello sviluppo, nella progettazione e nella produzione di auto verdi”, ha detto Clegg. “Stiamo facendo bene rispetto ai nostri concorrenti europei, aiutati da un mercato automobilistico capace di galleggiare nel Regno Unito. Tuttavia, se vogliamo rimanere in testa abbiamo bisogno di garantire la posizione del Regno Unito sia come leader mondiale nella produzione che nell’adozione di veicoli a basse emissioni di carbonio. Abbiamo bisogno di vedere più persone che vivono in Gran Bretagna guidare queste auto e godere dei minori costi di funzionamento.”

 

L’idea del governo è chiedere anche alle imprese, mediante una consultazione pubblica aperta fino al 10 gennaio 2014, cosa sia per loro necessario per procedere all’espansione del mercato green dell’automobile, tenendo anche conto di quali e quante infrastrutture siano necessarie per far sì che il cittadino possa fidarsi dell’auto elettrica senza dimenticare i costi da affrontare per garantire la crescita del settore.

 

“Penso che sia particolarmente importante, accanto alle risposte della consultazione, ascoltare l’opinione degli innovatori leader in questo campo. Per questo motivo ho anche chiesto a Elon Musk, un pioniere dei veicoli elettrici negli Stati Uniti, CEO e co-fondatore di Tesla Motors, di consigliare personalmente il governo su come raggiungere nel Regno Unito la maturità per i veicoli elettrici”, ha confermato Clegg.