MotoE World Cup, il 1° campionato per moto elettriche

Enel sarà title sponsor del primo mondiale di moto elettriche ‘Fast Charge’. Le due ruote in gara saranno di produzione italiana.

MotoE World Cup

 Conto alla rovescia per FIM Enel MotoE World Cup, il mondiale delle moto elettriche

(Rinnovabili.it) – La rivoluzione dell’e-mobility continua a farsi strada nel mondo sportivo. Dopo i bolidi della Formula E, a darsi battaglia saranno anche le moto da corsa nella nuova MotoE World Cup, il primo campionato di motociclismo interamente elettrico riconosciuto dalla Fédération Internationale de Motocyclisme (FIM). In realtà il nome completo della competizione è da oggi FIM Enel MotoE World Cup, dal momento che l’azienda italiana è divenuta title sponsor dell’evento. L’annuncio è arrivato stamane da Roma dove Enel e la spagnola Dorna Sport, proprietaria dei diritti commerciali della Moto E World Cup, hanno presentato la nuova partnership.

 

“Dorna e FIM sono liete di entrare nel mondo della mobilità elettrica, una scelta obbligata verso il futuro”, ha commentato Carmelo Ezpeleta, a.d. della società spagnola. “Annunciamo con entusiasmo la nostra partnership con Enel come title sponsor ufficiale della FIM Enel MotoE World Cup, oltre che come Sustainable Power Partner di MotoGP – un partner tecnologico da cui ci aspettiamo un importante contributo in questa nuova esperienza”.

 

Il campionato di moto elettriche, che si aggiunge così ai 50 di titoli mondiali FIM, si terrà il prossimo anno attraverso cinque gare in altrettanti circuiti europei del calendario MotoGP. Diciotto le moto in pista, che- promettono gli organizzatori – avranno il proprio “fascino sonoro”,  nonostante i silenziosissimi motori che monteranno. I rumori (tra gli aspetti irrinunciabili per gli appassionati delle due ruote) saranno completamente diversi da quelli della MotoGP™, ma unici a loro modo.

 

In questo contesto, Enel progetterà e fornirà dispositivi di smart charging per garantire una ricarica rapida delle motociclette. Unità mobili, capaci di “fare il pieno elettrico” a una moto in meno di 30 minuti. Il sistema sarà collegato alla piattaforma di smart e-mobility di Enel per ottimizzare il processo di ricarica, monitorando le stazioni in remoto attraverso l’Electro Mobility Management (EMM).

 

Ma Enel non è l’unica realtà italiana legata alla competizione. Energica Motor Company è stata scelta da Dorna come costruttore unico per la FIM Enel MotoE™ World Cup. L’azienda ha presentato questa mattina la sua EgoGP, gioiello elettrico made in Italy che correrà sulle piste europee dal prossimo anno. “La nostra storia proviene dalle corse, Energica fa parte del Gruppo CRP, dal 1970 un pioniere nel mondo del motorsport internazionale e centro d’eccellenza per le tecnologie all’avanguardia”, ha affermato Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company S.p.A. “La nostra passione per questo settore non è mai svanita e ci ha permesso di costruire un prodotto non solo allo stato dell’arte tecnologico, ma anche divertente e prestazionale. L’attitudine all’innovazione, la capacità di interpretarla e la predisposizione a “guardare oltre” sono i cardini della nostra storia. Siamo pronti per firmare un nuovo capitolo del motorsport con Dorna, Enel, FIM e Michelin”.

Articolo precedenteRiforma dell’ETS, troppi favori a chi inquina?
Articolo successivoNell’ozono stanno per aprirsi molti altri buchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui