Hainan è la prima provincia cinese a mettere al bando le auto diesel

Secondo il piano del governo provinciale, tutti i nuovi veicoli pubblici e dei servizi commerciali utilizzeranno energia pulita entro il 2025, mentre la vendita di auto a benzina diesel sarà vietata dal 2030.

Hainan
via depositphotos.com

Il target di Hainan supera per ambizione anche quello approvato dal Consiglio UE

(Rinnovabili.it) – Stop alla vendita delle nuove auto diesel e a benzina a partire dal 2030. L’annuncio appartiene stavolta all’isola di Hainan, provincia cinese con oltre 9 milioni di abitanti, localizzata nella parte più meridionale del Paese. Il governo locale è il primo nell’intera Repubblica popolare ad aver assunto un impegno simile. E in un momento come quello attuale, che vede la Cina impegnata a combattere i devastanti effetti della siccità a livello energetico (e non solo), l’annuncio non passa inosservato.

Secondo quanto riportato dal sito governativo, il nuovo “Piano di attuazione del picco di carbonio” elaborato dall’amministrazione prevede due fasi: l’obbligo per tutti i veicoli pubblici e dei servizi di trasporto commerciali di essere alimentati esclusivamente ad “energia pulita” entro 2025; e il divieto di vendita di nuove auto diesel e a benzina a partire dal 2030.

leggi anche Stop auto diesel e benzina, il Consiglio UE tiene il 2035 (ma c’è la scappatoia)

Il documento introduce anche una serie di misure per promuovere la diffusione dei veicoli elettrici attraverso incentivi e agevolazioni fiscali, assieme all’ampliamento della rete di ricarica. Per quest’ultima l’amministrazione intende arrivare a un rapporto di 2.5 auto per ogni colonnina e un raggio di servizio medio della rete nelle aree pilota chiave inferiore a 1 km. L’obiettivo è far sì che l’e-mobility rappresenti il 45% della flotta dell’isola entro la fine di questo decennio.

Il testo riporta anche l’intenzione di realizzare nelle città della provincia “zone a basse emissioni” e “zone a emissioni zero” in cui la circolazione di veicoli con motore endotermico sarà bandita. La definizione di queste aree sarà legata ad una valutazione delle condizioni di qualità dell’ambiente atmosferico e del traffico stradale. “Il piano – si legge nella nota stampa sul sito governativo – ha reso Hainan la prima [provincia] in Cina a vietare la vendita di auto a carburante […] e farà avanzare gradualmente l’uso di energia pulita su vari tipi di veicoli nella provincia”.

leggi anche Stop auto diesel e benzina, anche l’Italia pensa al 2040

Articolo precedenteVermi e alghe, l’alimentazione sostenibile per i salmoni
Articolo successivoOmbrina Mare, Italia condannata a pagare 190mln alla Rockhopper

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui