• Articolo Trento, 2 luglio 2012
  • Inter, un ritiro a tinte verdi

  • Si prevede l’impiego di energia pulita e certificata, un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti e molte altre soluzioni per tutelare l’ecosistema.

Il rispetto della natura sarà uno dei capisaldi del prossimo ritiro dell’Inter a Pinzolo, in programma dal 5 al 15 luglio. Quella dei nerazzurri è infatti una delle prime preparazioni estive che rispetterà completamente l’ambiente, grazie ad una serie di scelte che permetteranno alle diverse attività messe in campo di limitare l’impatto sull’ecosistema.

Coordinatore del progetto è Sisifo Italia del Gruppo Vita, che ha creato un tavolo di lavoro con una serie di partner nel campo della sostenibilità, a partire da Ecozema. Ovvero l’azienda che si occuperà di sostituire tutte le stoviglie monouso in plastica con materiali biodegradabili e compostabili in Mater-B, che potranno poi essere smaltite insieme alla frazione umida. La stessa operazione Ecozema curerà anche a Londra, nel corso delle prossime Olimpiadi. Inoltre l’azienda Novamont ha prodotto circa 15 mila shopper in Mater-Bi biodegradabile e compostabile, che saranno messi a disposizione dei negozianti della borgata. Sono state realizzate 10 mila penne, sempre nel medesimo materiale, e personalizzate per l’occasione con i colori della società meneghina. Uno studio rivela che l’utilizzo di materiale certificato offra, per ogni 100 kg di prodotto avviato al compostaggio, un risparmio di circa 25 kg di Co2 emessa nell’atmosfera.
Proprio lo smaltimento di questi materiali sostenibili rappresenta la seconda parte dell’intervento, in quanto senza un corretto trattamento finale non si otterrebbero tangibili vantaggi per l’ambiente. Per questo all’iniziativa ha preso parte anche Eureven, che con i propri compattatori Greeny permetterà a tutti i visitatori di praticare una corretta raccolta differenziata anche presso il campo di allenamento. Verranno separate plastica, lattine, carta, vetro, tappi, frazione organica e frazione secca residua, indirizzando ciascun materiale al proprio impianto di conferimento.
Anche l’energia che sarà utilizzata sarà al cento per cento pulita. Questo grazie ad un accordo stretto da Trentino Marketing, Comune di Pinzolo ed Fc Internazionale con Trenta Spa, la società del Gruppo Dolomiti Energia per la vendita e la fornitura dei servizi di energia elettrica e gas naturale in provincia di Trento. Toccherà ad essa certificare i consumi elettrici con il marchio «100% energia pulita Trenta», che identifica quella generata esclusivamente da fonti rinnovabili come acqua, sole e vento. Una certificazione che riguarderà le strutture ricettive destinate ad ospitare atleti e staff, mentre grazie alla collaborazione con il Servizio conservazione della natura e valorizzazione ambientale quelle che accoglieranno alcuni servizi, come sala stampa, Inter Village o aree hospitality, saranno costruite utilizzando legno della Val Rendena. Una soluzione “a chilometri zero”.
Infine, per incentivare una mobilità alternativa, nei pressi del ritiro sarà promosso l’utilizzo della bicicletta per gli spostamenti all’interno della località di Pinzolo e troverà poi spazio anche un piccolo mercato contadino, per valorizzare il rapporto fra i prodotti della terra locali ed il consumatore.