• Articolo New York, 2 aprile 2013
  • L'US GBC lancia il "Green Building Information Gateway" (GBIG)

    Green building a portata di click

  • La prima piattaforma informatica che raccoglie le architetture green e le strategie energetiche certificate LEED, fornendo in tempo reale dati relativi alle prestazioni positive e negative.

(Rinnovabili.it) – L’US Green Building Council (USGBC) ha lanciato il primo motore di ricerca dedicato esclusivamente alla bioarchitettura, il “Green Building Information Gateway” (GBIG) uno strumento che consente di scoprire in pochi secondi le performance ed i difetti di tutti gli edifici o le attività certificate secondo gli standard LEED.

 

Se fino ad oggi era possibile conoscere di un green building unicamente la certificazione che gli era stata assegnata ed le strategie energetiche in atto e le percentuali di risparmio in atto;eventualmente il rating per ciascuna categoria, grazie al portale GBIG gli utenti possono visualizzare in tempo reale le performance complete dell’edificio, dalle prestazioni energetiche alle carenze:

 

  • i materiali da costruzione utilizzati ed il loro ciclo produttivo;
  • la qualità dell’aria interna e la relazione con i materiali impiagati;
  • la produzione da fonti rinnovabili

 

Nello stesso tempo il portale consente di  raffinare la ricerca individuando unicamente gli edifici costruiti in bioarchitettura di una determinata città o Stato, il numero totale di metri quadri green, o le forme di efficientamenteo messe in atto.

Prendendo ad esempio l’Empire State Building (LEED Gold) la piattaforma rivela un giudizio estremamente positivo sulle performance energetiche e sui materiali impiegati, ma dimostra prestazione da migliorare sul fronte del risparmio idrico.

Secondo i ricercatori del GBC, lo strumento fornisce un database di oltre 88.000 edifici, per un totale di circa 133.000 differenti performance edilizie.