Fondazione Barilla e sostenibilità, con i docenti per i giovani

La Fondazione Barilla lancia due iniziative rivolte ai docenti in occasione della Giornata Mondiale dell’Educazione: un corso di aggiornamento su dieta mediterranea e sviluppo sostenibile e un concorso per individuare le parole chiave della sostenibilità

Fondazione Barilla
Credit: Fondazione Barilla

di Isabella Ceccarini

(Rinnovabili.it) – Se i giovani sembrano conoscere i temi della sostenibilità, in realtà solo 1 su 3 pensa che la salute del Pianeta sia connessa all’alimentazione che contribuisce fino al 37% delle emissioni di gas serra globali. In occasione della Giornata Mondiale dell’Educazione la Fondazione Barilla lancia due iniziative rivolte ai docenti: il corso di aggiornamento “Dieta mediterranea, SDG e Sviluppo Sostenibile. L’educazione civica attraverso il cibo”, fruibile sulla piattaforma SOFIA del Ministero dell’Istruzione, e la terza edizione del concorso “Noi, il cibo il nostro Pianeta: in Action”, aperti a tutti i docenti di ogni ordine e grado. 

Consapevolezza e senso critico

Gli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite chiamano tutti ad agire per raggiungerli: la scadenza si sta avvicinando, ma siamo ancora lontani dal raggiungimento di molti di questi obiettivi. Perché il 2021 sia un anno di maggiore consapevolezza sui temi che riguardano l’agroalimentare bisogna entrare in azione e lavorare con le giovani generazioni alla costruzione di un mondo più resiliente, più equo e più rispettoso dell’ambiente. Per raggiungere questo obiettivo, ha spiegato Anna Ruggerini, Direttore Operativo di Fondazione Barilla, «abbiamo deciso di affiancare i docenti con strumenti didattici e attività concrete in grado di insegnare ai giovani a leggere il mondo attraverso una nuova lente, quella che vede nel cibo il fil rouge che accomuna gli SDGs e ci invita ad agire con senso critico e di responsabilità, non solo per la nostra salute, ma anche per quella del Pianeta. Lo facciamo con un concorso che premia l’eccellenza nell’insegnamento e da visibilità alle scuole che si sono distinte per il loro approccio alla sostenibilità alimentare e ambientale, ispirate dal nostro programma educativo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta”». 

Leggi anche Sistemi alimentari e salute del Pianeta

Il corso – che terminerà con un webinar – che Fondazione Barilla ha pensato per i docenti è online e gratuito, destinato a tutti quelli che desiderano approfondire i temi dell’alimentazione in relazione con quelli ambientali e quindi con lo sviluppo sostenibile. Si parlerà di dieta mediterranea, di come i sistemi alimentari sostenibili possono combattere il cambiamento climatico, di nuove professioni legate all’alimentazione sostenibile. I docenti che seguiranno l’intero corso riceveranno dal Ministero dell’Istruzione un’attestazione riconosciuta per l’aggiornamento in servizio.

Le parole chiave della sostenibilità

Nella terza edizione del concorso “Noi, il cibo il nostro Pianeta: in Action” – realizzato in collaborazione con “Tuttoscuola” – i docenti dovranno raccontare, attraverso tre parole chiave, le buone pratiche avviate nelle loro scuole. “Imparare, agire (per) cambiare”: da questa base parte l’azione per portare alla conoscenza di concetti fondamentali, ovvero “imparando parole legate alla sostenibilità del cibo, posso agire identificando una serie azioni quotidiane utili a generare un cambiamento”. Dieci parole chiave per insegnare l’educazione civica mettendo al centro lo sviluppo sostenibile. Le 3 nuove parole emerse dal contest si aggiungeranno alle 10 della Fondazione Barilla: un bagaglio di valori per richiamare l’attenzione dei giovani su concetti che troppo spesso sentono distanti da loro.

Leggi anche L’effetto Covid sull’industria alimentare

L’impegno di Fondazione Barilla è dedicato anche a docenti e studenti universitari con Food Sustainability Index EDU, informazioni utili a comprendere come 67 paesi nel mondo affrontano le sfide legate alla sostenibilità alimentare e ambientale, identificando le buone pratiche e i gap da colmare in futuro e con il MOOC sui sistemi alimentari nel bacino del Mediterraneo, dedicato alle sfide e alle opportunità dell’agroalimentare nel Mediterraneo, in relazione al raggiungimento dei 17 SDGs.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui