A Maker Faire Rome 2020 protagonista l’agricoltura intelligente e sostenibile

Il contest #AgriFuture del Santa Chiara Lab – Università di Siena ha premiato le buone pratiche di innovazione italiana sostenibile. Sfera Agricola e Irritec, le due aziende più innovative, saranno al Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai

agricoltura

Sfera Agricola e Irritec sono le aziende più innovative vincitrici di #Agrifuture, il contest sulle buone pratiche di innovazione orientate alla sostenibilità delle aziende agroalimentari italiane, promosso dal Santa Chiara Lab dell’Università di Siena in collaborazione con Maker Faire Rome – The European Edition (digital.makerfairerome.eu), il Commissariato italiano per Expo 2020 Dubai e con il supporto di Rinnovabili.it, nell’ambito del Progetto di ricerca “Fixing the Business of Food”.

Gestione sostenibile delle risorse idriche e irrigazione intelligente sono le due pratiche innovative premiate dal contest. La start-up toscana Sfera Agricola ha sviluppato una serra attiva, con ciclo di coltivazione chiuso e recupero delle acque piovane, che riesce ad ottenere un risparmio idrico fino al 90% rispetto alle coltivazioni su suolo: un’innovazione nel campo dell’idroponica grazie alla quale l’azienda è riuscita a costruire un ecosistema economico, nel proprio territorio, con una importante ricaduta anche occupazionale, facilmente scalabile in altre realtà urbane e periurbane.

Irritec, azienda siciliana tra i leader mondiali nel settore della smart irrigation, ha sviluppato EXXtreme tape™, un’ala gocciolante leggera inarrestabile con la superficie filtrante più estesa al mondo, una best practice innovativa e sostenibile che consente diportare acqua anche in contesti dove essa è molto scarsa.  

Entrambe le aziende adottano e promuovono soluzioni e pratiche innovative che presentano aspetti di sostenibilità ambientale, economica e sociale. 

La premiazione si è svolta oggi, 11 dicembre, all’interno di Maker Faire Rome 2020 (in corso dal 10 al 13 dicembre) durante un evento online alla presenza Angelo Riccaboni, Presidente del Santa Chiara Lab – Università di Siena e Paolo Glisenti,Commissario Generale per l’Italia a Expo 2020 Dubai.

Selezionate da una rosa di sei finaliste, insieme a Agrorobotica, Esperia, Ferrari Farm, Planet Farms, ledue aziende si sono distinte per aver adottato quelle pratiche innovative in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale che saranno oggetto di eventi e iniziative al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai, l’Esposizione Universale al via il primo ottobre 2021. 

A Ferrari Farm, azienda laziale che ha sviluppato un impianto di coltivazione idroponica utilizzando serre ermetiche e sterili interamente computerizzate, è andata la menzione speciale per le molte innovazioni provenienti dalla ricerca agrospaziale, quali esempi di buone pratiche applicabili in contesti dove le condizioni climatiche e di disponibilità di coltivazione in campo risultano estreme.

Lanciato a fine ottobre scorso, #AgriFuture ha raccolto oltre 50 aziende che hanno pubblicato le loro innovazioni e buone pratiche all’interno del sito Prima Observatory on Innovation POI, la piattaforma digitale del Segretariato Italiano di PRIMA. 

Angelo Riccaboni, Presidente Santa Chiara Lab – Università di Siena: Il grande successo del contest AgriFuture dimostra la dinamicità del settore agrifood italiano: oltre 50 buone pratiche hanno aderito all’iniziativa portando esperienze di innovazione e successo orientate alla sostenibilità ambientale, economica e sociale. Il contest è solo una fra le iniziative che il Santa Chiara Lab sta sviluppando in collaborazione con imprese, mondo della ricerca e istituzioni in vista dell’UN Food Systems Summit 2021 che vedrà l’Italia svolgere un ruolo di primo piano”.

Mauro Spagnolo,Direttore del quotidiano Rinnovabili.it: “La ricerca di nuove soluzioni per facilitare la transizione energetica e vincere le sfide dei cambiamenti climatici trova nel settore agrifood sempre più motivazioni e stimoli. Lo dimostra il grande interesse suscitato da questo contest che il quotidiano Rinnovabili.it ha sostenuto con entusiasmo fin dall’inizio. Le numerose imprese italiane che hanno partecipato hanno dimostrato, ancora una volta, come la sostenibilità ambientale in ambiente agricolo si basa sempre di più su ricerca e innovazione tecnologica”. 

Carlo Hausmann, Direttore generale Agro Camera “Le buone pratiche sono il vero motore dell’evoluzione tecnologica. Per le nostre imprese poter apprendere e confrontarsi con chi svolge la stessa attività ed ha già adottato modalità innovative è una grandissima opportunità. AgriFuture è un esempio virtuoso di tutto ciò. Con il suo catalogo di soluzioni si rivolge non solo alle grandi filiere, ma anche alle piccole imprese che costituiscono una parte importante del nostro tessuto produttivo”. 

Luigi Galimberti, CEO e Founder Sfera Agricola: “Partecipare al contest del Maker Faire 2020 nella sezione dedicata all’Agroalimentare per noi è uno stimolo molto importante, perchè siamo nati al Maker Faire del 2015. Essere tra i 2 rappresentanti di aziende agroalimentari a Dubai è la conferma che stiamo lavorando bene e nella giusta direzione per rendere l’agricoltura più sostenibile, rispondere alle sfide a cui l’umanità è chiamata unitamente alla creazione di posti di lavoro 250 ad oggi. Partecipare a questi eventi di livello internazionale ci permette di confrontarci e proiettare Sfera in un futuro sempre più sostenibile ed innovativo”.

Giulia Giuffrè, Direttore Marketing e Ambassador Sostenibilità Gruppo Irritec: “Innovazione, attenzione al cliente e un gruppo coeso e appassionato sono gli elementi alla base di questo riconoscimento. Irritec, attraverso il suo impegno nell’irrigazione di precisione, quotidianamente scende in campo al fianco degli agricoltori per creare insieme a loro un ecosistema virtuoso. Da sempre studiamo e ricerchiamo soluzioni di irrigazione all’avanguardia e un modello di agricoltura sostenibile che concretamente aiuti gli operatori a ottenere un incremento e un miglioramento della produzione, riducendo il consumo di acqua e di energia”.

Giorgia Pontetti, CEO Ferrari Farm:“Sono molto onorata della menzione ricevuta. È un grande riconoscimento per il lavoro fatto in questi anni e per gli sforzi profusi in ricerca ed innovazione.  Ci auguriamo di poter rappresentate il bello e buono dell’Italia a Expo Dubai”.

Informazioni sui risultati del contest #AgriFuture sono disponibili al link: https://primaobservatory.unisi.it/it/agrifuture-contest

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui