Obiettivi di sostenibilità ONU, ecco la classifica delle migliori città degli Stati Uniti

Sul podio della sostenibilità a stelle e strisce c’è la regione metropolitana di San Jose-Sunnyvale-Santa Clara, in California

Obiettivi di sostenibilità(Rinnovabili.it) – Il Sustainable Development Solutions Network (SDNS) delle Nazioni Unite ha pubblicato il suo primo indice di sostenibilità delle città statunitensi, l’U.S. Cities SDG Index, con una classifica dei 100 centri più popolosi basata sulle performance nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU (Sustainable Development Goals).

 

In realtà, i risultati dello studio dimostrano che tutte le città americane, anche quelle in cima alla classifica, hanno ancora molta strada da fare per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità elaborati dall’United Nations Development Programme (UNDP), un’agenzia di sviluppo delle Nazioni Unite, con il fine di diminuire la povertà, proteggere il pianeta e assicurare pace e prosperità.

 

U.S. Cities SDG Index utilizza 49 indicatori riferiti a 16 dei 17 obiettivi di sostenibilità concordati da tutti i Paesi membri dell’ONU nel settembre 2015.

 

Sul podio della sostenibilità a stelle e strisce c’è la regione metropolitana di San Jose-Sunnyvale-Santa Clara, in California, con un punteggio di 61,04, che equivale alla percentuale di raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità. A seguire Provo-Orem in Utah, con un punteggio di 58,05, Seattle-Tacoma-Bellevue (stato di Washington) e San Francisco-Oakland-Hayward in California. In fondo alla classifica, Detroit, Cleveland e Baton Rouge.

 

Il Global SDG Index, nel 2016, collocava gli Stati Uniti al venticinquesimo posto tra tutti gli stati che si erano prefissi gli obiettivi di sostenibilità dell’ONU. Nel 2017, sono finiti al quarantaduesimo posto, a causa dell’introduzione di nuovi indicatori, quali le emissioni di CO2. Proprio in seguito a queste scarse performance, si è deciso di creare l’U.S. Cities SDG Index, per capire meglio la variegata realtà americana, dall’Atlantico al Pacifico.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui