Vento e turismo, nasce la guida dei parchi eolici italiani

Realizzata da Legambiente, da oggi on-line. Da Stella, paese natio di Sandro Pertini, alle colline moreniche di Rivoli Veronese a quelle toscane di Scansano, dai tratturi del Fortore molisano alla Sicilia per ammirare il ‘Cretto’ di Gibellina, da Tocco di Casauria, in provincia di Pescara, sarà possibile curiosare tra le caratteristiche degli impianti, notizie storiche, suggerimenti gastronomici, e peculiarità dei territori per approfondire la conoscenza di undici parchi eolici in sei regioni

parchi eolici italiani
Foto di Alexander Droeger da Pixabay

di Tommaso Tetro

(Rinnovabili.it) – Nuova chance per il turismo. Nel vasto panorama delle guide dedicate alle bellezze del nostro Paese si è aggiunta una pagina fino ad ora mancante. Legambiente punta sulla scoperta e sulla conoscenza dei parchi eolici italiani con una guida che per prima al mondo si occupa del tema. Da oggi si potrà infatti navigare sul web (www.parchidelvento.it) e curiosare tra le caratteristiche degli impianti, notizie storiche, suggerimenti gastronomici, e peculiarità dei territori che li ospitano. I parchi eolici – viene spiegato – presenti in molte regioni italiane, sono una realtà ormai perfettamente inserita nel tessuto paesaggistico. La guida on-line voluta da Legambiente offre la possibilità di approfondire quindi la conoscenza di undici parchi eolici italiani, scelti in sei regioni. Con l’intenzione di incrementare a breve il numero di siti presi in esame, per mappare turisticamente altri luoghi degni di nota e di visibilità.

Il nuovo strumento digitale – realizzata dall’associazione ambientalista con il contributo di Agsm, Edison, Erg, Fera, Rwe e con il patrocinio dell’Associazione nazionale energia del vento (Anev) – permette di scoprire i ‘nuovi mulini a vento’ che punteggiano promontori, vallate e colline, bordi di carreggiate autostradali; impianti che rappresenteranno anche una nuova opportunità per lo sviluppo e l’incremento turistico di alcune zone.

Leggi anche Nelle acque scozzesi si lavora al gigante eolico da 4,1 GW

Gli undici impianti che abbiamo selezionato sono un invito a guardare con curiosità al territorio italiano – osserva il vicepresidente di Legambiente, Edoardo Zanchinie a trovare forme innovative di inserimento delle rinnovabili e di coinvolgimento delle comunità locali. Una sfida di grande attualità per il nostro Paese che deve recuperare i ritardi nella diffusione delle rinnovabili e che ci aspettiamo verrà affrontata dal Governo proprio in questa direzione nella revisione esemplificazione delle procedure per i progetti prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr)”.

A condire le pagine della guida ci saranno anche indicazioni su strutture ricettive, ristoranti, note storiche, e aneddoti, legati alle identità paesaggistiche ed economiche. L’itinerario dei parchi del vento si muove da Stella, paese natio di Sandro Pertini, alle colline moreniche di Rivoli Veronese a quelle toscane di Scansano, dai tratturi del Fortore molisano alla Sicilia per ammirare il ‘Cretto’ di Gibellina, da Tocco di Casauria, in provincia di Pescara. E non ci si ferma all’Italia: la guida raccoglie anche le storie di parchi eolici visitabili in diversi Paesi al mondo. Tra l’altro è “un work in progress”, nel senso che si stanno selezionando altri impianti in tutta Italia”.

“Finalmente anche in Italia possiamo vantare una guida turistica dei parchi eolici italiani – rileva il presidente dell’Anev, Simone Togniil nostro Paese ha risorse artistiche, culturali, enogastronomiche e paesaggistiche presenti in tutto il territorio, anche nei luoghi in cui sorgono i parchi eolici, ed è arrivato il momento di promuoverle grazie al turismo sostenibile. Viaggiare dove si respira aria pulita, in armonia con la natura, è una nuova frontiera” da “incoraggiare; grazie a questa interessante guida dove si potranno trovare spunti e consigli preziosi su alcuni dei siti più belli tra quelli a vocazione eolica”.

leggi anche Siemens Gamesa lancia la prima pala eolica riciclabile mai prodotta al mondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui