GSE e Roma capitale, insieme per l’efficienza energetica negli edifici

L’intesa prevede nuove iniziative volte a promuovere l’efficienza energetica negli edifici comunali e delle scuole romane e progetti mirati allo sviluppo della sostenibilità ambientale

efficienza energetica negli edifici(Rinnovabili.it) – Migliorare il contenimento dei consumi energetici promuovendo nel contempo la cultura dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. Questi dovranno essere i risultati a mirare con il nuovo accordo siglato dal GSE e da Roma Capitale. La neo intesa, firmata la scorsa settimana dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, e dal Presidente e Amministratore delegato del Gestore dei Servizi Energetici, Nando Pasquali, prevede la messa in campo di misure per migliore l’efficienza energetica negli edifici comunali e negli istituti scolastici romani  prevede la definizione di un piano di efficientamento energetico agli edifici comunali e alle scuole romane, con il preciso obiettivo di  ridurne i costi di gestione e l’inquinamento associato.

“L’accordo – spiega il sindaco Marino – modificherà l’appalto che assicura il riscaldamento a circa 2mila edifici pubblici comunali. Una nuova concezione che avrà ripercussioni positive sull’ambiente e sulla vita dei romani con progetti specifici che consentiranno un risparmio per le casse comunali anche del 40%. Il progetto coinvolgerà 1841 edifici comunali, di cui 160 asili nido, 790 scuole, 180 uffici e 173 edifici di Edilizia Residenziale Pubblica per i quali, oggi, spendiamo ogni anno 20.290.000”. L’intesa, inoltre, punta a promuovere percorsi formativi e didattici sul tema delle energie rinnovabili e dei meccanismi di sostegno, sostenendo la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie, anche al fine di sostenere la formazione di specifiche filiere produttive locali della green economy.