Eolico spagnolo re della produzione nazionale

Record di produzione per l’eolico spagnolo che nel 2013 ha prodotto più delle altri fonti rinnovabili battendo anche il nucleare, in testa da due anni

Eolico spagnolo(Rinnovabili.it) – Come si sono comportate le fonti rinnovabili nel 2013? Dopo aver tirato le somme del comparto italiano le indagini prendono in esame le green energy spagnole eleggendo l’eolico a re della produzione a basso impatto ambientale.

A rivelarlo le stime elaborate dall‘ Asociación Empresarial Eólica (AEE) che ha registrato una produzione annua di 53.926 GWh, il 12% in più rispetto al 2012, quantitativo sufficiente ad alimentare 15,5 milioni di abitazioni spagnole.

 

Secondo quanto riportato dalla  Red Eléctrica de España (REE) la copertura della domanda energetica grazie all’eolico è stata pari al 21,1% contro il 21 del nucleare fonte primaria per la Spagna negli ultimi due anni. Registrando record di produzione a gennaio, febbraio e marzo l’eolico spagnolo ha dimostrato che quando il vento soffia intensamente i cittadini hanno un notevole risparmio economico, oltre che una sostanziale diminuzione degli inquinanti emessi dal settore per la produzione dell’energia sufficiente al paese. Nel giorno in cui la produzione da eolico è stata massima, il 2 febbraio, il prezzo di mercato si è attestato al minimo di 7,69 € / MWh mentre nella giornata di copertura minima (8 dicembre) il prezzo è salito fino a 93,11 € / MWh.

 

Il successo ottenuto dal comparto è stato in parte possibile grazie all’istallazione di nuovi rotori per un totale di 73 MW nel corso dell’ultimo anno, fenomeno che potrebbe non ripetersi a causa della normativa rigida che sta rallentando gli investimenti nel settore.