Fotovoltaico: il sole porta luce e acqua potabile in Congo

Sfruttando il fotovoltaico due aziende spagnole stanno portando elettricità e acqua potabile in tre villaggi della Repubblica del Congo non collegati alla rete elettrica nè a quella idrica

Fotovoltaico in Congo(Rinnovabili.it)  – Continua l’impegno delle rinnovabili spagnole nei confronti dei paesi in via di sviluppo. Sono noti diversi progetti che le aziende della penisola iberica stanno concentrando in Africa per dare al paese energia senza aumentare il tasso di inquinamento e la combustione di fonti fossili e stavolta grazie alla collaborazione tra due note aziende spagnole sarà presto più facile per il Congo ottenere contemporaneamente energia elettrica green e acqua potabile. Sofos Energy sta infatti istallando nella Repubblica 3 nuovi impianti solari innovativi in collaborazione con SANIFUTUR. le centrali, che sfruttano il fotovoltaico per la produzione di elettricità, oltre all’energia riusciranno a portare nelle aree remote del paese acqua potabile e servizi igienici in comunità dove le condizioni di vita non sono sempre facili.

Le centrali, collocate in tre diversi villaggi congolesi, aiuteranno la popolazione a migliorare la propria autonomia energetica e ridurranno la diffusione di patologie legate alla scarsa qualità dell’acqua.

 

Il direttore commerciale di Sofos Energia, Raúl Martínez ha spiegato che “questo innovativo sistema è una soluzione efficace, economica e sostenibile per l’accesso all’acqua e ai servizi igienici in zone prive di accesso all’acqua potabile nei paesi in via di sviluppo”.

Ogni impianto, fanno sapere le società, è composto da 40 moduli fotovoltaici per un totale di 9,4 kWp e di un sistema di stoccaggio energetico che permette di utilizzare energia elettrica anche nelle ore di buio grazie alla batteria della quale è dotata la mini centrale.