24 Gennaio 2021

Acqua

Non bonus rubinetti ma riforme strutturali, ecco cosa serve per l’acqua in Italia

Il direttore generale di Utilitalia Giordano Colarullo parla di un errore contenuto in Manovra: “Il credito d’imposta per l’acquisto di sistemi di filtraggio dell’acqua potabile è una misura poco razionale e sbagliata. La qualità dell’acqua in Italia è tra le migliori d’Europa”. Il settore idrico è “centrale per la ripartenza economica del Paese e necessita di una serie di importanti interventi. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza rappresenta un’occasione unica. Il Recovery fund è un treno che non possiamo permetterci di perdere”

Clima, preoccupa crescita livello del mare: potrebbe aumentare più del previsto entro il 2100

Lo studio del Grantham Institute – Climate change and environment dell’Imperial college di Londra, pubblicato sulla rivista ‘One Earth’: la crescita potrebbe essere superiore alla stima messa a punto dall’Ipcc. Per i ricercatori è necessario rendere le previsioni più certe e agire con il rafforzamento di sistemi di allerta precoce, in particolare in Antartide e in Groenlandia

Atlante dei fiumi europei, frammentati da 1,2 milioni di barriere

I fiumi a flusso libero sono diventati sempre più rari. Secoli di attività umane ne hanno alterato il passaggio e i canali, creando una frammentazione con impatti rilevanti sugli ecosistemi acquatici.

Così l’Antropocene condanna i biomi aridi

Nei paesi con economie più fragili e disuguaglianze maggiori le regioni aride sono più a rischio degrado a parità di precipitazioni

Cambiamento climatico: la scarsità d’acqua colpisce 3 miliardi di persone

Il rapporto della Fao sottolinea che la quantità d’acqua potabile disponibile pro capite è diminuita del 20% in appena due decenni. Siccità e eventi climatici estremi colpiscono in modo sproporzionato i più vulnerabili

La Corte dei Conti Ue boccia le azioni europee per la protezione dei mari

Secondo la relazione speciale non c’è stato il recupero di ecosistemi e habitat marini significativi. Il quadro normativo Ue – viene spiegato - per la protezione dell’ambiente marino non va abbastanza in profondità da riuscire a riportare i mari ad un buono stato ecologico. Inoltre, i fondi dell’Ue raramente sostengono la conservazione e la tutela, e la pesca è eccessiva in particolare nel Mediterraneo

Le zone costiere sono in pericolo

Dal 1970 a oggi l’erosione ha già “mangiato” 40 milioni di chilometri quadrati di spiagge in Italia. E il futuro appare ancora più nero

Subito superbonus al 110% per la riqualificazione idrica, strategia su acqua nel Recovery plan

Anche ammodernamento della rete degli acquedotti e la necessità di mettere fine all’emergenza depurazione, tra le cinque proposte di Legambiente da mettere al centro degli interventi dedicati al Servizio idrico integrato affinché l’acqua diventi uno dei capisaldi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

La globalizzazione mette a rischio acqua, energia e risorse naturali

Uno studio dell’università di Cambridge sui pericoli che corrono i diversi Paesi e i settori industriali che sono altamente esposti, direttamente e indirettamente, a un sovrasfruttamento delle risorse. Il rischio maggiore è dovuto al commercio internazionale, soprattutto da Paesi remoti

Acqua da bere per tutti e maggiore protezione, l’Ue vuole che sia più sicura e accessibile

Il Consiglio dell'Unione Europea ha adottato la proposta di revisione della direttiva sull’acqua potabile. Le modifiche all’attuale direttiva aumenteranno il livello di protezione per l’ambiente e per la salute umana

CLIMA

ACQUA

INQUINAMENTO

RIFIUTI