Il tetto solare più grande al mondo? I Paesi Bassi reclamano il record

Con oltre 48.000 pannelli e una potenza di picco di ben 18 MW, l’impianto fotovoltaico realizzato sul magazzino di PVH Europe segna un nuovo primato mondiale

tetto solare
Credits: PVH.com

Il tetto solare olandese ruba il record mondiale all’India

(Rinnovabili.it) – Il tetto solare più grande al mondo? Quello inaugurato in questi giorni a Venlo, nei Paesi Bassi. Il 6 ottobre sono stati messi in funzione, infatti, i 48mila pannelli solari che ricoprono il magazzino e il centro logistico di PVH Europe, divisone della Tommy Hilfiger. Grazie ad una potenza di picco di 18 MW, il gigantesco impianto conquista il record mondiale tra le coperture fotovoltaiche industriali, primato detenuto fino a poco tempo fa dall’India. Non solo. Il progetto rappresenta anche un ottimo risultato sul fronte dell’autoproduzione.

L’elettrictà prodotta, oltre a coprire interamente il fabbisogno del centro di distribuzione di Vento, fornirà tramite accordi di scambi in rete anche tutta l’energia necessaria a uffici e negozi della Società sul territorio olandese. “Si tratta di un’incredibile  pietra miliare incredibile per il nostro magazzino e centro logistico così come per il viaggio verso la sostenibilità intrapreso da PVH Europe”, ha spiegato Martijn Hagman, CEO, Tommy Hilfiger Global e della nuova divisone. “Abbiamo partecipato all’installazione di quello che riteniamo sia ora il tetto solare più potente al mondo, pienamente operativo: un enorme passo avanti nel nostro impegno ad essere alimentati al 100% da elettricità rinnovabile entro il 2030 e a ridurre le emissioni della catena di approvvigionamento del 30% entro il 2030. Ciò non sarebbe stato possibile senza un team di prim’ordine composto da collaboratori così talentuosi, appassionati e devoti”.

Leggi anche I tetti fv potrebbero fornire un terzo dell’elettricità delle città

Attualmente, la struttura distribuisce quotidianamente fino a 600.000 pezzi, tra prodotti Tommy Hilfiger e Calvin Klein, ai negozi di Europa, Medio Oriente e Africa, o direttamente ai clienti. Una struttura complessa dunque, che ha da tempo ha fatto della sostenibilità la meta principale. Oltre al maxi tetto solare, il centro logistico può contare su una serie di misure e standard grazie ai quali ha guadagnato la valutazione “Very Good” da parte del protocollo britannico BREEAM. Misure come un’illuminazione ad alta efficienza energetica, l’uso di soli imballaggi certificati FSC e il riciclo di tutto il cartone, la plastica e il materiale stampato.

“Crediamo che gli edifici logistici rappresenteranno la prossima generazione di centrali fotovoltaiche”, ha affermato Philippe Deschilder, CEO di Heylen Warehouses, a cui appartiene il magazzino. “La partnership con PVH Europe per il progetto del tetto solare sostiene la nostra ambizione di investire nelle energie rinnovabili, creando valore aggiunto per i nostri clienti consentendo loro di ridurre la loro impronta di carbonio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui