Bioarchitettura ad energia passiva per la ‘casa sotto le querce’

    Una bioarchitettura ecofriendly protetta dal caldo del legno e dalla lana naturale ed alimentata dall’energia pulita del sole e della terra: ecco la Casa sotto le Querce

    Bioarchitettura passiva in Austria(Rinnovabili.it) – La verdeggiante campagna ad ovest di Vienna si è arricchita di un nuovo esempio unico di bioarchitettura in legno ad energia passiva, dove i materiali naturali sono la parola d’ordine.

     

    La scatola in legno che esce a sbalzo dalla collina, è stata progettato dallo studio Juri Troy per mettere in pratica tutti i riferimenti teorici della bioarchitettura.

    Mentre l’involucro in legno e l’isolamento naturale forniscono alla casa la giusta protezione dalle dispersioni termiche, mantenendo un fabbisogno energetico ridotto, l’impianto fotovoltaico e la pompa di calore geotermica forniscono alla bioarchitettura l’energia pulita necessaria a coprire i consumi termici ed elettrici. Un sistema di ventilazione naturale assicura il corretto ricambio d’aria, mantenendo sempre gli ambienti salubri, inoltre la scelta di utilizzare unicamente vernici ed oli naturale ha ridotto notevolmente il problema dell’inquinamento indoor.

     

    La struttura è stata realizzata in legno prefabbricato, con uno strato isolante di 60 cm di lana, mettendo in pratica un sistema costruttivo eco-friendly e rispettoso dell’ambiente circostante.

     

    Le grandi finestre a nastro permettono alla “House under the oaks”, la Casa sotto le querce così soprannominata dai progettisti, di sfruttare al massimo l’illuminazione naturale, riducendo i consumi e trasformando gli interni.