Finanza sostenibile: il successo dei green bond di Germania e Lussemburgo

Dopo la prima vendita da 6,5 miliardi di euro, la Germania punta a raccogliere altri 11 miliardi con una seconda obbligazione “verde”.

green bond
Foto di Buffik da Pixabay

La Germania punta a diventare un riferimento nel mercato dei green bond

(Rinnovabili.it) – Buone notizie per la finanza verde. Il primo green bond tedesco ha riscosso molto successo, in un momento cruciale per la spinta finanziaria europea incentrata sul clima. La Germania ha infatti raccolto 6,5 miliardi di euro dalla sua obbligazione a 10 anni e, secondo il viceministro delle finanze tedesco, Joerg Kukies, “con l’emissione, il governo ha compiuto un passo importante verso il rafforzamento significativo della Germania come paese di finanza sostenibile.

La Germania spera di emettere una gamma di obbligazioni con date di scadenza diverse per costruire una curva dei “rendimenti verdi” che altri paesi e società potrebbero utilizzare come punto di riferimento. Il programma presenta una caratteristica unica: gli investitori saranno in grado di scambiare i green bond con un’obbligazione convenzionale, per aiutare a mitigare eventuali problemi di liquidità e verificare l’andamento delle obbligazioni più attente all’ambiente.

Leggi anche Come far crescere le rinnovabili attraverso i green bond

“Certamente, in termini di crescita delle dimensioni del mercato dei green bond, questo è un giorno fondamentale, ha affermato Eila Kreivi, responsabile presso la divisione finanziaria della Banca europea per gli investimenti. Inoltre, come sottolineato da Tanguy Claquin, responsabile del settore bancario sostenibile presso la divisione di investment banking di Credit Agricole, la decisione della Germania di emettere obbligazioni con scadenze diversificate dovrebbe aiutare le banche centrali e le tesorerie bancarie a diventare più attive nel mercato dei green bond.

In tutto questo, la Banca centrale europea ha aperto le porte per utilizzare il suo programma di acquisto di obbligazioni per perseguire obiettivi verdi. “Chiaramente, mancava un segmento di mercato: c’è una grande categoria di investitori che non è così attiva nello spazio delle obbligazioni verdi, ma ora avranno più possibilità di entrare nel mercato, ha sottolineato Claquin. La Germania spera di raccogliere quest’anno fino a 11 miliardi di euro dai green bond, con una seconda obbligazione prevista.

Leggi anche Tassonomia finanza sostenibile: cosa è veramente “verde”?

In tutto questo, anche il Lussemburgo segna un successo, diventando il primo governo europeo a vendere un’obbligazione “sostenibile” raccogliendo 1,5 miliardi di euro. La scelta di un’obbligazione “sostenibile”, che mette insieme obbligazioni “verdi” che finanziano progetti rispettosi dell’ambiente e obbligazioni “sociali” che mirano alla spesa con risultati socialmente vantaggiosi, è una novità nell’ambito del panorama europeo.

“Stiamo assistendo a un maggiore interesse a seguire la strada sociale e sostenibile dei paesi sovrani”, ha affermato Trisha Taneja, responsabile dell’advisory ESG presso Deutsche Bank, “e l’impegno del Lussemburgo ad allinearsi con la tassonomia UE sulla finanza sostenibile è stato apprezzato dagli investitori”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui