Rateizzazione bollette imprese, l’intesa Enel-SACE aiuta le PMI

Obiettivo dell’accordo? Creare le condizioni più favorevoli ai clienti di Enel Energia per negoziare la dilazione del pagamento delle fatture attraverso Cauzione Energia PMI

Rateizzazione bollette imprese
via depositphotos.com

Rateizzazione bollette imprese, viene in aiuto Cauzioni energia PMI

(Rinnovabili.it) – Negli ultimi anni la normativa italiana ha introdotto alcuni strumenti per supportare le imprese italiane alle prese prima con la crisi sanitaria e oggi con quella energetica. Uno di questi è la rateizzazione delle bollette, misura prorogata in questi giorni dal Dl Aiuti quater fino al 31 marzo 2023. 

Il provvedimento dispone che le aziende possano pagare con un minimo di 12 e un massimo di 36 rate mensili l’aumento delle bollette di luce e gas per i consumi effettuati dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023 (e fatturati entro la scadenza del 30 settembre 2023). Ma affinché la richiesta di rateizzazione venga approvata, le realtà hanno bisogno di presentare delle garanzie ai propri fornitori di energia. Nasce con questo obiettivo Cauzione Energia PMI, soluzione di SACE BT, il braccio del Gruppo SACE specializzato nell’assicurazione dei crediti commerciali a breve termine, nelle cauzioni e nella protezione dei rischi della costruzione. Cauzione Energia PMI permette a piccole e medie imprese italiane di offrire una garanzia di pagamento, sotto forma di deposito cauzionale di importo pari alle fatture dilazionate. Si tratta di uno strumento facile da usare e rigorosamente digitale.

leggi anche INSIEME 2025: il Piano Industriale di SACE per accompagnare il Sistema Paese verso un orizzonte sostenibile

“L’accordo con Enel Energia conferma l’impegno del Gruppo SACE a supporto delle imprese italiane per fronteggiare il caro energia, assicurando continuità alle loro attività con risposte concrete alle loro reali esigenze in un contesto particolarmente complesso”, dichiara Valerio Perinelli, Direttore Generale di SACE BT. “Grazie a Cauzione Energia PMI, noi di SACE BT dimostriamo ancora una volta la capacità di porci al fianco delle piccole e medie realtà con un’offerta di soluzioni a 360° facilmente accessibili e digitalizzate”.

Dalla parte delle PMI italiane

Nel dettaglio le PMI, dopo aver negoziato la struttura del piano di rateizzazione di una o più fatture per i consumi di energia con Enel Energia, potranno richiedere la cauzione direttamente sul sito sace.it. La società mette a disposizione un simulatore che, sulla base dei dati di bilancio 2021, restituisce in tempo reale una prima indicazione sull’accoglibilità della richiesta e sul costo della cauzione stessa. L’importo assicurato viene calcolato in base a quanto richiesto dal beneficiario (fornitore di energia) al richiedente (impresa italiana). SACE BT analizzerà la richiesta e, in caso di esito positivo del processo di valutazione, emetterà, in formato digitale, la garanzia da presentare ad Enel Energia.

L’intesa, spiega Nicola Lanzetta, Direttore Italia di Enel, integra ulteriormente il piano di misure straordinarie messo in atto dal Gruppo energetico per contenere gli effetti della crisi sui propri clienti. “Piano – sottolinea Lanzetta – cui daremo attuazione anche nei prossimi mesi, tenendo in considerazione l’evoluzione dello scenario e gli sviluppi delle misure recentemente adottate dal Governo”.

leggi anche Bilancio 2023: il contributo straordinario contro il caro bollette sale al 50%

Articolo precedenteBilancio 2023: il contributo straordinario contro il caro bollette sale al 50%
Articolo successivoMicrofibre in mare? Le cattura il filtro FiberCatcher®

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui