Legge di Bilancio: oltre 400 emendamenti per bonus edilizi

Oltre 6000 emendamenti presentati per la Manovra 2022 dei quali ben 440 proposte legate a Superbonus e bonus edilizi ordinari.

bonus edilizi
via depositphotos.com

Chiesta la proroga per i bonus edilizi almeno per il 2022

(Rinnovabili.it) – Sono più di 400 gli emendamenti presentati alla Legge di Bilancio 2021 e riguardanti i bonus edilizi al vaglio della Commissione Bilancio del Senato.

Gli argomenti più gettonati sono senza dubbio la proroga del superbonus 110%, il tetto isee per le villette unifamiliari, la riduzione al 60% della detrazione per il bonus facciate e visto di conformità.

Superbonus 110% e proroga per le persone fisiche

La bozza di Legge di Bilancio ha infatti concesso una proroga per gli interventi legati al Superbonus 110% ma unicamente per condomini e mini condomini. I proprietari di edifici unifamiliari e villette potranno usufruire della detrazione fino al 31 dicembre 2022 unicamente se hanno inoltrato la CILAS entro lo scorso 30 settembre o, in caso contrario, se il reddito ISEE ha un valore inferiore a 25.000 euro.

Quest’ultimo punto in particolare sembra accomunare tutti i partiti politici che, anche se con differenti sfaccettature, chiedono sostanzialmente l’abolizione del tetto economico ed una proroga per tutte le categorie almeno fino alla fine del 2022.

I dubbi sul visto di conformità

La questione resta aperta, non ultime anche le Commissioni del Senato nell’analisi del testo della Manovra, si sono espresse favorevolmente alla proroga schierandosi allo stesso tempo a favore dell’abolizione dell’obbligo del visto di conformità, altro tema cruciale.

Leggi anche Le commissioni al Senato chiedono proroga Superbonus al 2023 senza limiti

Con il decreto anti-frodi è stato introdotto l’obbligo del visto di conformità e dell’asseverazione delle spese per coloro che, volendo accedere alle detrazioni per sismabonus e bonus ordinari, optano per lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Nella valanga di emendamenti presentati più volte compare la richiesta di eliminare questi obblighi per le agevolazioni di “minore entità”, ovvero ecobonus, bonus ristrutturazioni, bonus facciate.

Bonus facciate

Accanto al tema Superbonus c’è una forte predisposizione da parte delle forze politiche a confermare la proroga del Bonus facciate mantenendo però la detrazione al 90% anche per l’anno 2022, principalmente per evitare “lavori incompiuti” o lasciati a metà non avendo saldato le spese relative agli interventi.

Il tempo a disposizione sta per scadere, entro il 21 dicembre il testo della Legge di Bilancio dovrebbe passare alla Camera, per essere approvato definitivamente entro il 31 dicembre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui