Progettazione passiva: lusso green per la torre di Foster per Manila

La futura BWDC Residential Tower di Manila sfrutterà la progettazione passiva per garantire il massimo comfort nonostante il clima tropicale

progettazione-passiva
BWDC Residential Tower – credits: foster and partners

La BWDC Residential Tower punta ad ottenere la certificazione Green Market Platinum

(Rinnovabili.it) – La Foster + Partners ha svelato i disegni per la nuova torre extra lusso di Manila che sfrutta la progettazione passiva, per rispondere al clima tropicale della regione.

Alte temperature estive, umidità persistente, fenomeni meteorologici intensi, sono i punti di partenza con cui si sono dovuti confrontare i progettisti.

Il risultato è la BWDC Residential Tower, un grattacielo che unisce architettura vernacolare tipica della città alle componenti contemporanee di un edificio super alto.

Luke Fox, Head of Studio di Foster + Partners, ha dichiarato: “Volevamo creare una lussuosa torre residenziale con connessioni visive e spaziali senza precedenti con gli spazi verdi centrali di Manila. Il progetto prevede anche un parco adiacente, dotando la città di un nuovo servizio pubblico. La BWDC Residential Tower è stata progettata con cura per moderare le alte temperature e l’umidità della regione, offrendo spazi di vita confortevoli e sensibili al clima”.

Progettazione passiva e massimo comfort termico

progettazione-passiva
BWDC Residential Tower – credits: foster and partners

La torre raggiunge i 45 piani, ciascuno dei quali occupato da un solo appartamento. Una serie di piani orizzontali in aggetto rispetto alla facciata, proteggono le ampie verande che avvolgono completamente i quattro lati della struttura. In questo modo gli occupanti hanno a disposizione uno spazio esterno privato, ma sempre protetto dai raggi del sole e dalle intemperie. La progettazione passiva assicura una riduzione dei consumi energetici per la climatizzazione estiva. Il merito è anche del polmone verde sul quale la torre si affaccerà, collocato proprio al centro della città.

Anche la colonna degli ascensori servirà da camino di ventilazione, permettendo all’aria di circolare e penetrare nell’edificio ed illuminando il vano scale, riducendo così i consumi.

Una serie di lucernari incassati nel nucleo centrale dell’edificio, consentono alla luce naturale di penetrare all’interno senza surriscaldare gli ambienti. Mentre anche le finestre di ciascuna unità sono connesse ad un sistema di apertura automatica che facilità la circolazione dell’aria. In questo modo la progettazione passiva assicura, per buona parte dell’anno, il raggiungimento del comfort termico senza tecnologie attive. Per i mesi restanti, il raffrescamento avviene grazie ad un sistema centralizzato di alimentazione ad acqua refrigerata.

La BWDC Residential Tower di Foster + Partners punta ad ottenere la certificazione Green Market Platinum.

Articolo precedenteAnche lo shipping metterà un prezzo del carbonio per tagliare le emissioni navi
Articolo successivoCelle solari stampabili, un nuovo polimero ne migliora la resa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui