Il Gemello digitale di Stoccarda per raggiungere la sostenibilità urbana

Risolvere i problemi urbani di sostenibilità, sicurezza, mobilità e qualità della vita grazie al Digital Twin. Stoccarda insegna come pianificare grazie al Gemello Digitale

gemello-digitale
Photo by Hugh Han on Unsplash

Il Gemello Digitale di Stuttgart è realizzato grazie alla partnership tra Hexagon e Fujitsu

(Rinnovabili.it) – Immaginate di avere un Gemello Digitale, un Digital Twin identico a voi, di fatto un programma computerizzato attraverso il quale testare le più svariate esperienze, per trovare la soluzione migliore per il vostro futuro. E’ quello che sta accadendo in macro scala in moltissime città sparse per il mondo. Sfruttando la creazione di un Gemelo Digitale, si testano virtualmente soluzioni sempre più performanti, da mettere poi in pratica nel mondo reale.

Non ultima è la città tedesca di Stuttgart, Stoccarda, ad essere partita con un interessante progetto di Digital Twin. La collaborazione con Hexagon e Fujitsu fornirà una piattaforma digitale identica alla città per visualizzare e analizzare i dati dei sensori IoT in tutta la città, e promuovere la sostenibilità. L’obiettivo è migliorare la qualità della vita dei sui 600.000 residenti senza stravolgerne continuamente le abitudini, ma andando direttamente ad adottare la soluzione migliore.

A cosa serve un Gemello Digitale

Assicurare un’alta qualità della vita ai residenti che vivono in città è un fattore determinante nel quadro della transizione ecologica. Ma pianificare correttamente un organismo urbano come una metropoli, è un’operazione che richiede lo studio di moltissimi dati e fattori simultaneamente, e talvolta, addirittura in tempo reale.

“Le esigenze dei nostri residenti sono molto importanti per noi”, ha affermato Jens Schumacher, capo dell’IT, Ufficio di ingegneria civile di Stoccarda. “Il progetto Urban Digital Twin di Stoccarda fornirà al nostro ufficio una grande quantità di dati sulla mobilità e sull’ambiente, e la piattaforma di analisi IoT di Hexagon e Fujitsu ci darà la possibilità di utilizzare quei dati per prendere decisioni più intelligenti per il bene della nostra città”.

La soluzione fornirà un quadro operativo comune per il monitoraggio dei valori dei sensori come la qualità dell’aria, quella dell’acqua, il livello di inondazione, la disponibilità di parcheggi. Consentendo a Stuttgart di ricavare informazione utili per ottimizzare le operazioni e prendere decisioni per il futuro.

Leggi anche Digital Twins: i gemelli digitali che salveranno il mondo

Il software che permetterà di sviluppare il Gemello Digitale di Stoccarda utilizza una tecnologia software-as-a-service (SaaS). La piattaforma digital twin si basa su M.App Enterprise e Xalt di Hexagon Integration, con Fujitsu che fornisce il servizio di infrastruttura cloud necessario per il progetto.

Il nostro obiettivo è realizzare la nostra visione di una ‘Trusted Society‘, un luogo sostenibile e resiliente in cui le persone possano vivere insieme in pace e prosperità”, ha commentato Yoshinami Takahashi, EVP e vice capo del Global Solution Business Group di Fujitsu Limited. La partnership vincente Hexagon Fujitsu è già impegnata in questo genere di sfide per la sostenibilità urbana in molteplici progetti, non ultimo quello per la città di Monaco di Baviera per sviluppare un sistema di mobilità a bassissimo impatto.

Articolo precedenteWBA: solo il 5% delle imprese è attento agli impatti ambientali
Articolo successivoHorizon Europe 2023-24: 13,5 mld per la ricerca energetica ed ambientale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui