Droni Solari e IoT tra i primi beneficiari del Fondo del CEI

La francese XSUN è tra le prime imprese a ricevere gli investimenti del fondo del CEI (Rinnovabili.it) – “Colmerà il deficit di finanziamento per le imprese altamente innovative, sbloccherà ulteriori investimenti privati e consentirà a tali imprese di espandersi in Europa”. Con queste parole Mariya Gabriel, Commissaria europea per la ricerca, ha annunciato ieri i primi […]

droni solari
Credits: XSUN

La francese XSUN è tra le prime imprese a ricevere gli investimenti del fondo del CEI

(Rinnovabili.it) – “Colmerà il deficit di finanziamento per le imprese altamente innovative, sbloccherà ulteriori investimenti privati e consentirà a tali imprese di espandersi in Europa”. Con queste parole Mariya Gabriel, Commissaria europea per la ricerca, ha annunciato ieri i primi passi 2021 del fondo del Consiglio europeo per l’innovazione (CEI), strumento di intervento UE che fornisce investimenti diretti in capitale proprio. Il fondo nasce con l’obiettivo di colmare la critica carenza di finanziamenti di cui soffrono le società innovative nel passaggio da livelli di maturità tecnologica elevati delle loro tecnologie alla fase di commercializzazione

A questo scopo l’esecutivo ha selezionato 42 start-up e piccole e medie imprese – nei settori della sanità, dell’economia circolare, delle tecnologie produttive avanzate – a cui andranno 178 milioni di euro. Cifra a cui si aggiunge il finanziamento sotto forma di sovvenzione già erogato attraverso lo strumento pilota Accelerator del CEI. “L’Europa vanta numerose start-up innovative e di talento, ma troppo spesso queste imprese rimangono piccole o si spostano altrove”, ha affermato Gabriel. “Questa nuova forma di finanziamento, che abbina sovvenzioni e capitale proprio, è specifica del Consiglio europeo per l’innovazione”.

Leggi anche E-mobility e innovazione, così Vestas guida la transizione energetica

La francese CorWave, la cui missione consiste nel fornire un nuovo standard di assistenza ai pazienti affetti da insufficienza cardiaca, è la prima delle imprese ad aver ricevuto l’investimento del fondo del CEI. Ma sono già in fase di finalizzazione gli accordi di investimento con

Hiber (Paesi Bassi), società internazionale attiva nel campo satellitare e delle comunicazioni che fornisce connettività globale e a prezzi accessibili per l’Internet delle cose;

XSUN (Francia), società attiva nel settore dei velivoli solari che progetta droni indipendenti dal punto di vista energetico concepiti per essere pienamente autonomi e poter operare senza alcun intervento umano;

GEOWOX LIMITED (Irlanda), società tecnologica che fornisce valutazioni immobiliari automatizzate, sfruttando modelli di dati aperti e di apprendimento automatico di alta qualità;

EPI-ENDO PHARMACEUTICALS EHF (Islanda), azienda farmaceutica impegnata nello sviluppo di un proprio portafoglio di farmaci per affrontare l’enorme onere globale delle malattie respiratorie croniche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui