Bike-sharing: la provincia di Trento apre 4 nuove stazioni

Sono state aperte 4 nuove postazioni per un totale di 22 biciclette elettriche messe a disposizione per turisti e cittadini che vorranno spostarsi green

Nuovo bike-sharing(Rinnovabili.it) – E’ tempo di vacanze, ed è fondamentale esplorare i territori senza danneggiarli. Per facilitare la vita dei turisti la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri ha messo a disposizione della popolazione e degli ospiti una nuova iniziativa di bike-sharing elettrico promosso anche dalla Provincia autonoma di Trento.

 

Ad oltre un mese dal lancio il progetto torna a far parlare di sé mettendo a disposizione itinerari selezionati dai panorami mozzafiato garantendo la perfetta sintonia con l’ambiente e la natura. La bicicletta elettrica appare infatti una valida alleata in percorsi con pendenze, adatta a tutta la famiglia e con una spesa minima. Recandosi in una delle 4 postazioni, dislocate sui territori di a Lavarone Luserna, Folgaria e Lago di Lavarone si può infatti prendere a noleggio una delle 22 biciclette messe a disposizione dal servizio che offre sia mountain bike sia bici da passeggio, entrambe elettriche.

Per ottenere una bici sarà sufficiente registrarsi al servizio presso gli uffici APT e recarsi alla postazione bici con la tessera magnetica, che permetterà di prendere il mezzo per alcune ore o anche per l’intera giornata con la possibilità di riportare il mezzo in una qualsiasi delle 4 stazioni.

 

Il progetto, rientrando nella più ampia iniziativa provinciale E-MOTION, permette di utilizzare il servizio anche con la tessera utilizzata per il trasporto pubblico locale favorendo il turista o il cittadino che decide di lasciare a casa l’automobile e sceglie di spostarsi alternando alla bicicletta anche il treno o l’autobus.