Germania: un miliardo di incentivi per le auto elettriche

Governo e case produttrici faranno a metà nel tentativo di centrare un obiettivo ambizioso: un milione di auto elettriche su strada entro il 2020

Germania un miliardo di incentivi per le auto elettriche 2

 

(Rinnovabili.it) – Ora che al tavolo della roulette climatica il gioco si è fatto duro, la Germania punta un miliardo sulle auto elettriche. Il governo ha deciso di sovvenzionare pesantemente un settore che sta crescendo troppo lentamente rispetto alle performance stellari registrate in Nord Europa. Inoltre, Berlino deve centrare obiettivi climatici impegnativi, e l’aumento della mobilità sostenibile può giocare un ruolo importante nel raggiungimento dei target.

Per questo, ieri l’esecutivo ha annunciato un pacchetto di incentivi all’acquisto di auto elettriche e ibride. Chi compra un veicolo 100% elettrico riceverà uno sconto di 4 mila euro, che scendono a 3 mila per l’ibrido plug-in. I costi di queste misure saranno sostenuti dalle casse pubbliche e dai produttori di auto in pari misura.

Il programma partirà dal prossimo mese, con l’obiettivo di spingere la Germania verso l’obiettivo di un milione di auto elettriche su strada entro il 2020. Finora, hanno aderito solo i colossi tedeschi Volkswagen, Daimler e BMW, ma possono partecipare tutte le case produttrici nazionali ed estere.

 

Germania un miliardo di incentivi per le auto elettricheIl miliardo di euro in sussidi verrà così suddiviso: 600 milioni per gli incentivi all’acquisto fino al 2019. Altri 300 milioni verranno invece stanziati per accelerare la costruzione delle infrastrutture di ricarica nelle città e lungo le autostrade. I 100 milioni restanti serviranno a comprare auto elettriche per rimpiazzare le flotte del governo federale. Nel complesso, si prevede che il piano finanzierà 400 mila veicoli.

Non sono mancate le critiche: perché le aziende private colpevoli di aver truffato i consumatori (vedi Volkswagen) con guadagni multimiliardari ora beneficiano di tutti questi soldi pubblici? Il Ministro dell’Economia, Sigmar Gabriel, ha risposto che per rivoluzionare il settore dell’auto – come sta accadendo in Norvegia – lo Stato deve intervenire economicamente.

La Germania si è posta l’obiettivo di soddisfare l’80% del suo fabbisogno energetico tramite fonti rinnovabili entro il 2050, uscirà dal nucleare nel 2022 e sta potenziando l’eolico. Tuttavia, il settore dei trasporti è ancora in ritardo: le auto elettriche costituiscono infatti solo l’1% dei veicoli sulle strade nazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui