Studenti creano Lightyear One, l’auto solare con 800km d’autonomia

Realizzata da ex studenti dell’Eindhoven University of Technology, debutterà sul mercato nel 2019. Ma i dettagli non convincono fino in fondo

Lightyear One

 

 

Lightyear One, il progetto segreto di auto solare

 

(Rinnovabili.it) – Negli ultimi anni l’idea di realizzare un’auto solare ha acceso la fantasia di diversi progettisti. Ma oggi, al di là dei prototipi da competizione realizzati da centri ricerca e università, il sogno di portare sul mercato un veicolo elettrico fotovoltaico, rimane nel cassetto. Gli annunci tuttavia non si fermano: l’ultimo arriva da una nuova start up olandese, la Lightyear, che promette di lanciare entro il 2019 un’auto solare con un’autonomia compresa fra i 400 e gli 800 km. Lightyear One, così si chiamerà la familiare elettrica dotata di una seconda pelle fotovoltaica.

 

I dettagli tecnici a disposizione sono davvero scarsi e per capire cosa effettivamente sarà in grado di fare Lightyear One per ora si può fare affidamento solo sulle parole della società. I progettisti affermano che il veicolo potrà essere caricato, attraverso la luce solare (non in maniera completa ovviamente), con prese di corrente standard o attraverso i caricatori EV. Secondo le FAQ, un’ora di ricarica da un distributore residenziale (3,7 kW) assicurerebbe appena 40 chilometri di viaggi, 100 km su un caricabatterie EV standard da 10 kW o fino a 850 km con una colonnina fast charge da 75 kW.  Cosa non convince? Ovviamente la penuria di informazioni che non ha fermato però la startup dal mettere già in pre-ordine il veicolo. Un’autonomia così estesa inoltre prevede, almeno allo stato attuale, batterie davvero ingombranti che renderebbero il mezzo particolarmente pesante. Il Ceo della società ha promesso di rivelare il progetto in dettaglio il prossimo anno.

>>Leggi anche: Dalla Cina 4 nuovi modelli di auto solare smart <<

 

Cosa ci permette di dargli comunque un po’ di fiducia? La società è stata avviata da ex studenti dell’Eindhoven University of Technology, che regolarmente concorrono al World Solar Challenge , un evento biennale in cui team universitari provenienti da tutto il mondo si danno battaglia in Australia con veicoli fotovoltaici da loro costruiti. E i ragazzi dell’Eindhoven University of Technology, oltre ai record raggiunti in questi anni nella competizione, hanno appena svelato da poco la nuova Stella Vie, vettura da competizione ma anche la prima familiare solare mai costruita: con un rivestimento di 5 metri quadrati di celle solari è in grado di guidare per 1000 km con una batteria piena.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui