Mobilità sostenibile: la Scozia presenta il piano da 14 mln

Per aumentare il numero di veicoli elettrici in circolazione entro il 2050, la Scozia ha presentato un nuovo piano che punta a nuove infrastrutture e incentivi per l’acquisto

Mobilità green in Scozia(Rinnovabili.it) – Il nuovo piano per la mobilità proposto dalla Scozia è stato definito una vera e propria rivoluzione. Il paese intende infatti partire dalla diffusione di nuovi veicoli a basse emissioni mentre i dati del Governo confermano la crescita delle vendite di veicoli elettrici.

Il progetto per la decarbonizzazione della mobilità del paese, 14 milioni di sterline di valore, dovrà essere portato a termine entro il 2050, quando sulle strade cittadine si vedranno circolare in maniera quasi esclusiva veicoli elettrici.

Nuove infrastrutture, punti di ricarica, incentivi per l’acquisto dei nuovi mezzi sono solo alcuni dei tanti stimoli che il governo vuole dare alla popolazione affinchè quello che oggi è solo in sogno possa diventare realtà, garantendo alla popolazione spostamenti attraverso al paese che rispettino l’ambiente. Il documento rivela anche i piani per un progetto pilota che offre tariffe a metà prezzo per i veicoli elettrici che affrontano le rotte dei traghetti per le isole, come Mull e Bute.

 

Il ministro dei Trasporti Keith Brown ha presentato la strategia come una “visione coraggiosa” per sostituire i veicoli a benzina e diesel con veicoli elettrici entro il 2050, che a suo dire potrebbe aiutare la gente a cambiare il modo di concepire il trasporto. “Questa trasformazione è assolutamente vitale per raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi relativi al cambiamento climatico”, ha detto. “Essa contribuirà inoltre a migliorare la qualità dell’aria a livello locale, con un conseguente miglioramento della salute pubblica e del benessere contribuendo ulteriormente a dare nuova linfa all’economia della Scozia attraverso nuove opportunità per le nostre industrie green tech e per il nostro settore delle energie rinnovabili”.