• Articolo Rotterdam, 19 aprile 2013
  • Il progetto dello studio Inbo ha ricevuto la certificazione in Classe A

    Il municipio Carbon Neutral dal tetto in paglia

  • E’ un tetto in paglia ignifugo e completo di fotovoltaico, quello che ricopre il nuovo Municipio di Midden-Delfland, dimostrandosi un esempio virtuoso di bioedilizia e sostenibilità.

 

(Rinnovabili.it) – A pochi chilometri da Rotterdam è stato completata da pochi mesi la prima “Slow-house” dell’Olanda, un edificio di bioedilizia completamente rivestito da un ondulato tetto in paglia e destinato a promuovere uno stile di vita eco-sostenibile, sede del Municipio della città.

 

 

Il Municipio di Midden-Delfland si ispira alle case coloniche della regione utilizzando un sistema di incannucciato e paglia per ricoprire le ampie e flessuose coperture dei cinque volumi.

Il progetto è stato firmato dallo studio Inbo, Arnold Homan e Jeroen Simons, che ha dato vita ad un edificio “Carbon Neutral“, un esempio di bioedilizia dove vengono messe in pratica tutte le innovative soluzioni tecnologiche ad impatto zero.

Per escludere la pericolosità di queste strutture in caso d’incendio, i tetti sono realizzati con speciali pannelli prefabbricati ignifughi posti alla base della copertura, sopra alla quale è inserita l’intelaiatura in paglia e cannucciato. In questo modo se dovesse svilupparsi un incendio nelle sale interne, le fiamme non lambirebbero direttamente la paglia, ma verrebbero schermate dai pannelli prefabbricati.

La copertura dove adeguatamente orientata inoltre incorpora le celle fotovoltaiche che garantiscono la copertura di una parte dei consumi elettrici, per raggiungere il massimo virtuosismi di bioedilizia.

 

 

Un esempio di Bioedilizia

 

 

L’efficienza energetica del Municipio di Midden-Delfland gli ha già permesso di raggiungere la certificazione in Classe A del Greencalc, il rating olandese, grazie a numerosi accorgimenti carbon neutral di bioedilizia:

 

  • Impianto geotermico, composto da una serie di sonde verticali che assicurano riscaldamento durante l’inverno ed il raffrescamento estivo;
  • Fotovoltaico, oltre ad essere inserite sulla copertura dell’edificio le celle fotovoltaiche trovano posto lungo la facciata del Municipio fungendo sia da produttori di energia pulita che da frangisole;
  • Illuminazione naturale, le facciate nord e sud sono stati studiate completamente vetrate, per catturare il massimo della luce naturale anche durante i lunghi periodi invernali, il triplo vetro ed il sistema a pannelli radianti disposti lungo le aperture, permettono di ridurre le dispersioni termiche;
  • Materiali naturali e certificati, a partire dagli stessi arredi in legno selezionati dai progettisti e fabbricati utilizzando legname e produttori locali;
  • Involucro passivo, tutti e cinque i volumi sono realizzati con pacchetti murari ad alta efficienza e bassa trasmittanza, per eliminare il problema delle dispersioni.

 

 

I progettisti di Inbo hanno attentamente studiato il contesto naturale prima di realizzare il nuovo Municipio, riducendo al minimo l’impatto ambientale della struttura e adattandola al paesaggio circostante.

Così come le forme esterne rispondono a precise scelte di orientamento e forma, anche gli interni non lasciano nulla al caso. Illuminazione ad alta efficienza e basso consumo, materiali naturali non tossici, arredo in legno certificato e ampi spazi  luminosi, sono le caratteristiche che hanno reso unico il Municipio di Midden-Delfland, trasformandolo in un esempio di bioedilizia e sostenibilità per tutti i cittadini.