Eni gas e luce: riqualificazione ed efficienza energetica

Dai servizi per i condomini alle partnership dedicate dell’innovazione digitale, passando per nuove acquisizioni strategiche. Eni gas e luce rafforza la sua presenza nel mercato delle soluzioni energetiche con l’obiettivo di sostenere il processo di decarbonizzazione Eni e accompagnare i consumatori nella transizione energetica

eni gas e luce

(Rinnovabili.it) – “Confermiamo la nostra strategia finalizzata a far diventare Eni leader nelladecarbonizzazione. Possibili accelerazioni del percorso sono in corso di valutazione”. Con queste parole, lo scorso 6 luglio, Claudio Descalzi, a.d. Eni, ha ribadito il piano di decarbonizzazione dell’azienda, il percorso che guiderà la compagnia attraverso i prossimi tre decenni. La strategia era stata presentata a febbraio 2020 fissando  ambiziosi obiettivi climatici: raggiungere una riduzione dell’80% delle emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050. Un valore di dieci punti percentuali superiore al taglio raccomandato dalla IEA ai fini dell’Accordo di Parigi.

I target emissivi sono stati accompagnati da un riassetto societario orientato alla transizione energetica. Sono nate così due nuove Direzioni Generali: la Natural Resources dedicata alla valorizzazione sostenibile del portafoglio upstream oil&gas, anche attraverso progetti di cattura e compensazione delle emissioni di CO2; la Energy Evolution, focalizzata sull’evoluzione dei business di generazione, trasformazione e vendita di prodotti da fossili a “verdi”, “blu” e “bio”. Via dunque a nuovi progetti rinnovabili (l’obiettivo è portare la capacità installata oltre i 55GW) ma anche a iniziative di valorizzazione energetica, produzione d’idrogeno ed economia circolare accanto ad una nuova spinta su R&S e innovazione tecnologica.

 Leggi anche  Eni pubblica il report di sostenibilità Eni for 2019 – A Just Transition

Perché la decarbonizzazione del sistema energetico sia completa deve necessariamente passare anche da misure attuate dal basso, da scelte consapevoli e da un consumo razionale dell’energia, evitando sprechi dannosi per ambiente e portafoglio, in un’ottica di efficienza. In questo senso Eni gas e luce, azienda 100% controllata da Eni, sta rafforzando la sua presenza nel mercato energetico attraverso partnership, acquisizioni strategiche e nuove soluzioni finalizzate a offrire una gamma di prodotti ad alta efficienza energetica. Con lo scopo di accompagnare i propri clienti a fare un uso migliore dell’energia, per usarne meno. 

Un obiettivo prioritario per un’azienda che oggi fornisce i suoi servizi a più di 9 milioni di clienti in quattro paesi europei (Italia, Francia, Grecia e Slovenia).

Servizi energetici per i condomini, da CappottoMio alla gestione termica

Frutto della collaborazione tra le diverse professionalità della società energetica e i suoi partner, CappottoMio nasce nel 2018 con un preciso obiettivo: accelerare la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio nazionale garantendo risparmio, anche sicurezza e comfort abitativo. Il servizio si rivolge a condomini e abitazioni unifamiliari e prevede la coibentazione delle pareti esterne, l’adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali e la possibilità di intervenire anche sul consolidamento antisismico. I vantaggi? È in grado di ridurre i consumi energetici dal 30% fino al 50% (Fonte: ENEA 2018 – target condomini), limitando la percezione dei rumori esterni e aumentando il comfort abitativo. Inoltre, migliora la classe energetica e la sicurezza strutturale, incrementando il valore patrimoniale degli immobili.

Eni gas e luce fornisce i tecnici e gli specialisti, assicurando il supporto in ogni fase del servizio, dall’analisi di fattibilità fino alla garanzia della detraibilità degli interventi e l’acquisto del credito fiscale. La riqualificazione dei condomini (cappotti termici e sostituzione impianti) gode, infatti, di un trattamento speciale sotto il profilo IRPEF: gli interventi possono richiedere il nuovo superbonus 110% approvato con il nuovo Dl Rilancio.  

Tra i servizi progettati per i condomini, la società offre anche sistemi di gestione e controllo intelligenti da collegare direttamente alle centrali termiche, senza interventi invasivi; una soluzione che permette di monitorare la domanda, ridurre gli sprechi e ottenere report puntuali sui risparmi conseguiti. Nel portafoglio rientra anche “Servizio Energia: partendo da una diagnosi energetica dell’immobile e degli impianti, i partner della società sono in grado di valutare le migliori soluzioni di riscaldamento. Il servizio comprende la fornitura energetica, la manutenzione e anche la possibilità di riqualificare gli impianti. L’obiettivo è semplice: ridurre la bolletta tagliando i consumi e aumentando il comfort.

Evolvere: dalla parte dei prosumer

Di recente, Eni gas e luce ha finalizzato l’acquisizione del 70% di Evolvere, la prima azienda italiana per numero di impianti fotovoltaici di proprietà, di taglia residenziale e business. Evolvere gestisce oggi una potenza complessiva di 58 MW, con più di 8.000 impianti di proprietà installati presso clienti domestici e business. L’obiettivo dell’azienda è diffondere un nuovo modello energetico in cui il cliente si evolva da semplice consumatore a produttore di energia rinnovabile ovvero a “prosumer”. Ed è proprio il termine “prosumer” (producer+consumer) la parola chiave alla base delle attività di Evolvere. Come supportare questo processo? Attraverso la vendita, l’installazione e la manutenzione di impianti fotovoltaici e di sistemi di accumulo per clienti domestici e commerciali con potenze fino a 20 kW.

L’azienda ha sviluppato anche un sistema proprietario di smart energy e smart home che permette ai clienti di monitorare la propria produzione ma anche di controllare e gestire da remoto la propria abitazione. E per ogni tipologia di utente (dal semplice consumatore al prosumer), Eni gas e luce, attraverso Evolvere crea prodotti e servizi ad hoc per completare la catena del valore.

Con queste premesse, non sorprende sapere che Evolvere ha avviato in Italia il primo progetto sperimentale di UVAM (Unità Virtuali Abilitate Miste). Si tratta di un’iniziativaaltamente innovativa che guarda alle smart grid e dove l’energia prodotta dai partecipanti viene condivisa a livello locale, per essere riutilizzata in maniera dinamica, consapevole e vantaggiosa.

Eni gas e luce-Ovo, insieme per accelerare la transizione energetica

Nelle scorse settimane, Eni gas e luce ha stretto una partnership con OVO Energy,  compagnia energetica inglese, per il lancio in Francia di Kaluza, un’innovativa piattaforma già utilizzata da OVO nel Regno Unito. Il sistema sfrutta l’intelligenza artificiale per semplificare volumi di dati in tempo reale precedentemente ingestibili. Grazie a questa automazione, la piattaforma è in grado di rispondere, secondo per secondo, alla disponibilità di energia della rete e al bilancio della domanda, ai prezzi all’ingrosso e ai dati meteorologici, ottimizzando il consumo di energia dei singoli dispositivi, inclusi i sistemi di riscaldamento domestico e le auto elettriche. 

Nel dettaglio la tecnologia apprende in modo intelligente dai nuovi dati in tempo reale e dagli aggiornamenti automatici, determinando notevoli risparmi sui costi operativi. Non solo. Kaluza offre soluzioni per ottimizzare l’uso dell’energia autoprodotta dal consumatore nel contesto di un sistema energetico a minor impatto di carbonio e più flessibile. 

In collaborazione con Eni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui