Incentivi al fotovoltaico: in Cina sussidi al 70% per i più poveri

Pechino è pronto a finanziare anche le piccole istallazioni domestiche con un programma test di sussidi dedicato alla fascia meno abbiente della popolazione

Incentivi al fotovoltaico: in Cina sussidi al 70% per i più poveri

 

(Rinnovabili.it) – Non solo mega impianti solari in Cina, per battere sul tempo la concorrenza delle altre potenze economiche sul terreno green energy. La Repubblica Popolare è pronta a finanziare anche le piccole istallazioni domestiche con un programma di incentivi al fotovoltaico espressamente dedicato alla fascia ameno abbiente della popolazione. E’ quanto emerge dal nuovo documento pubblicato dalla China National Energy Administration (NEA), dal titolo “General Outline for the Solar Power Disadvantaged Support Implementation Plan”. Il piano in questione contiene una serie di misure politiche per accelerare la diffusione dell’energia solare in comunità svantaggiate a livello nazionale; queste includono sgravi fiscali, lo sviluppo delle reti elettriche  e dei sistemi di servizi specializzati, così come una migliore supervisione e regolamentazione del mercato energetico. L’aspetto più interessante del nuovo programma governativo è senza dubbio la sovvenzione del 35% concessa dai governi locali per i progetti fotovoltaici a favore delle persone nella fascia di reddito più bassa, a cui si aggiunge anche il contributo elargito dal Governo centrale di pari percentuale, che porterebbe l’incentivo fino ad una quota totale del 70%.

 

Oltre alla fornitura di sussidi per l’istallazione di impianti domestici, le comunità più povere potrebbero anche godere di un accesso a prezzi scontati a prestiti quinquennali o decennali nel caso di impianti di grandi dimensioni. Va detto però che le misure sopracitate sono per ora riferite solo ad una limitata sperimentazione che non coinvolgerà dunque tutto il Paese. L’intenzione di Pechino però sarebbe quella di estendere la portata del programma nel caso la fase di test si dovesse portare i risultati sperati e aiutare così la crescita della generazione distribuita, settore oggi ancora molto indietro rispetto allo sviluppo dei grandi impianti. Secondo i dati diffusi da Liang Zhipeng del NEA in un briefing a metà febbraio, ad oggi la Cina ospita sul suo territorio un totale di 28,05 GW fotovoltaici, di cui solo 4,67 GW, vale a dire il 16,6%, sono sistemi di generazione distribuita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui