Si al Bonus facciate per il 2022 ma al 60%

Nella prossima Legge di Bilancio 2022 confermato Bonus facciate, ma dal 90 al 60%, superbonus anche ad unifamiliari ma con tetto Isee, confermati gli alti bonus

bonus facciate
Via depositphotos.com

Confermati bonus facciate, bonus ristrutturazione, ecobonus, sismabonus e superbonus 110%

(Rinnovabili.it) – Novità sulla Manovra 2022 al vaglio in queste ore del Consiglio dei Ministri. Dopo tanto discutere si è giunti ad un compromesso in materia di bonus facciate e detrazioni legate alla casa.

L’incentivo finalizzato alla riqualificazione dell’involucro esterno dell’edificio ci sarà, ma la percentuale di detrazione passerà dal 90% al 60% per l’anno 2022.

Come già sottolineato pochi giorni fa, le spese relative agli interventi saldate entro il 2021 potranno avvalersi ancora della detrazione massima, permettendo comunque di iniziare i lavori con il prossimo anno.

Leggi anche Bonus Facciate: se si paga il 10% entro l’anno i lavori possono iniziare nel 2022

Gli interventi detraibili sono quelli finalizzati al recupero o restauro delle facciate esterne visibili da suolo pubblico, collocate in zone A e B o assimilabili.

Le modalità di accesso alla detrazione per il nuovo Bonus facciate al 60% saranno le medesime degli scorsi anni. Come sottolineato dall’Agenzia delle Entrate in alcune occasioni, potranno riguardare anche balconi, ornamenti e fregi, compresa pulitura e tinteggiatura esterna.

Superbonus per unifamiliari ma con tetto di reddito

Anche il Superbonus 110% troverà la tanto sperata conferma con la futura Legge di Bilancio 2022.

Oltre ai condomini ed agli Iacp (istituti autonomi case popolari) potranno beneficiare della detrazione anche le villette unifamiliari, a patto che i proprietari abbiano un Isee inferiore ai 25.000 euro.

La Manovra passerà poi al Parlamento che dovrà approvarla entro il 31 dicembre per poter entrare in vigore dal 1° gennaio 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui