New York punta a rendere più sostenibili le consegne dell’ultimo miglio

Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha reso noto un piano di lungo termine che punta a rendere sostenibile le consegne e la logistica urbana. La lotte ai mezzi pesanti Diesel si combatterà trasferendo le merci su ferrovia e sulle vie d’acqua che circondano la città

New York
via Pixabay

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha reso noto un piano per rendere più sostenibili le consegne dell’ultimo miglio in città. 

Un piano studiato nei minimi dettagli insieme all’autorità dei trasporti e al dipartimento per lo sviluppo economico. L’obiettivo del piano “Delievery green: A vision for a sustainable freight network serving New York City” è quello di rivedere le modalità di consegna delle merci e ridurre l’eccessivo utilizzo dei camion Diesel.

Importante la cifra stanziata: 38 milioni di dollari, di cui 18 riservati al programma pilota “Blue Highways” che mira a utilizzare le vie d’acqua che circondano Manhattan per rendere più sostenibili le consegne. “Come è avvenuto per secoli” sottolinea il primo cittadino della Grande Mela.

Spazio naturalmente a veicoli elettrici e biciclette cargo, anche perché i pesanti camion a gasolio “distruggono le infrastrutture, intasano le strade, danneggiano la salute pubblica e abbassano la qualità di vita dei residenti” ha aggiunto Hank Gutman, a capo dell’autorità dei trasporti.

Sulla stessa linea anche Rachel Loeb, del dipartimento per lo sviluppo economico. “A New York il 90% delle merci è mosso via camion. Dobbiamo trasferirle su rotaia e su acqua”.

Il sindaco italoamericano ha anche annunciato un finanziamento federale di 1,5 milioni di dollari per il Red Hook Container Terminal, le cui banchine sono a Brooklyn ma con vista su lower Manhattan, l’East river e il fiume Hudson. Insomma: un terminal strategico per smistare le merci via acqua.

Ma non solo: da qui i grandi autoarticolati saranno imbarcati su chiatte e trasportati nel vicino New Jersey, bypassando le trafficate freeway di New York. Che sono sempre più intasate: basti pensare che tra gennaio 2020 e settembre 2021 il traffico attraverso il fiume Hudson (quindi tra New York City e il New Jersey) è aumentato del 50%. 

Consegne sostenibili a New York, ecco il piano di azione

Il piano Delivery Green contiene questi obiettivi principali per rendere più sostenibili le consegne:

  • Incoraggiare il trasporto merci con mezzi più efficienti e meno inquinanti.
  • Aumentare la quota di merci trasportate via acqua, ferrovia o biciclette cargo
  • Sostenere l’innovazione e le nuove tecnologie per rendere più sostenibili il trasporto merci.
  • Incentivare le consegne fuori dalle ore di punta aumentando le zone riservate al carico-scarico merci Il piano punta anche alla consegna di merci in un unico punto per diversi destinatari.
  • Modernizzare i terminal marittimi, aumentando gli spazi e il fronte acqua e finanziando iniziative private di trasporto marittimo o fluviale.
  • Espandere le aree di trasporto intermodale e migliorare le infrastrutture ferroviarie.

Tutto questo è parte di un programma più ampio messo in campo dal presidente Joe Biden che prevede uno stanziamento da 120 miliardi di dollari in 5 anni progetti legati al trasporto merci.

E parte di questa somma potrebbe andare a New Yrok, per sostenere ambizioni programmi che trasformino le consegne dell’ultimo miglio in tutti e 5 i “boroughs” in cui è divisa la metropoli. Tutto all’insegna della maggior sostenibilità.

“Il sindaco ha mandato un chiaro segnale alle imprese di consegna: per fare business in questa città, bisogna operare in modo sostenibile” ha detto Nydia M. Velazquez, deputato a Washington ed eletta nello stato di New York.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui