Smog: la Cina lo combatte con gli EV

La Cina sta favorendo la diffusione della SPARKEE, piccola utilitaria elettrica, per combattere la cappa di smog che soffoca la città

smog(Rinnovabili.it) – California e Cina strette in un accordo che ha a cuore la diffusione dei mezzi elettrici per la riduzione dell’inquinamento atmosferico. C’è questo dietro l’accordo che il governo cinese ha stretto con la società ZAP, che ha sede a Santa Rosa e che ha annunciato che la che la sua partecipata Jonway Auto, nella sua filiale di Zhejiang, sta lanciando una piccola berlina elettrica battezzata SPARKEE, studiata per i pendolari che si spostano in città che hanno a cuore la salute della popolazione e dell’ambiente.

 

Concentrandosi sulla crescente richiesta di veicoli elettrici, la piccola EV è stata studiata proprio per muoversi agevolmente nel traffico città contribuendo alla riduzione della pesante cappa di smog che da ottobre affligge le città.

Per agevolare la diffusione dei mezzi non inquinanti il governo ha deciso di stanziare dei nuovi incentivi di 5000 dollari dedicati all’acquisto di mezzi con autonomia massima di 100 km di percorrenza, arrivando a 10mila dollari per le macchine con autonomia di 200 km. Disponibile in due versioni con differente autonomia la SPARKEE è una ricetta di sicuro successo per un paese dove la circolazione con mezzi inquinanti è stata vietata nelle giornate di allarme smog ma permessa se i veicoli sono ecologici.