Taxi elettrici: Nissan e Barcellona firmano per la ricarica veloce

Con la forma dell’accordo tra la casa automobilistica giapponese Nissan e l’amministrazione di Barcellona, la città amplierà la rete di punti di ricarica veloce per agevolare la diffusione di taxi elettrici

Taxi elettrici Nissan-Barcellona(Rinnovabili.it) – Barcellona pensa in verde e firma l’accordo con la casa giapponese Nissan per aumentare i punti di ricarica veloce nel tessuto cittadino e agevolare la diffusione di taxi elettrici. Alla base dell’accordo anche la decisione di favorire il regime di incentivazione per la sostituzione dei veicoli inquinanti con mezzi elettrici ecologici. Il sindaco di Barcellona Xavier Trias ha infatti firmato ieri un memorandum d’intesa con il presidente e amministratore delegato di Nissan Carlos Ghosn, che vedrà le due parti impegnate nella promozione dell’uso di taxi elettrici in città.

 

Grazie al nuovo accordo la città di Barcellona si è impegnata a migliorare e rendere più efficiente la rete di ricarica veloce cittadina mentre la Nissan fornirà le infrastrutture di ricarica superveloce per il Consiglio. L’idea del sindaco è anche di introdurre agevolazioni per i conducenti di taxi ecologici, facilitazioni ed orari riservati per chi effettua consegne con mezzi a basso impatto ambientale, oltre a sgravi fiscali per le aziende con flotte elettriche.

 

Parlando ai giornalisti Trias ha reso nota l’intenzione di trasformare Barcellona nella prima città al mondo ad introdurre un sistema di trasporto pubblico a zero emissioni accessibile a tutti cittadini. “Vogliamo usare il talento, la creatività e l’innovazione di Barcellona per sostenere i nuovi settori della sostenibilità”, ha detto il sindaco, sottolineando le opportunità lavorative e la possibilità d’offrire una migliore qualità della vita.