• Articolo Roma, 11 febbraio 2019
    • Solgami, la veneziana solare che produce energia

    • Il progetto a firma dello studio Prevalent, è tra i sei finalisti del Lexus Desing Award 2019

    solgami

    Credit: Prevalent

     

    Solgami sfrutta la geometria degli origami per aumentare la produzione fotovoltaica

    (Rinnovabili.it) – “Stiamo cercando di riposizionare la città come luogo di produzione, non solo come luogo di consumo”, Così Ben Berwick, architetto e direttore dello studio di design australiano Prevalent spiega a FastCompany l’idea dietro Solgami, nuovo sistema per la generazione di energia domestica. Inserito nella rosa dei finalisti al Lexus Desing Award 2019, Solgami è una sorta di tenda in grado di produrre energia dal sole (grazie al fotovoltaico) senza bloccare tuttavia il passaggio della luce. L’idea di creare una finestra solare non è nuova e la ricerca di settore ha sfornato negli anni un gran numero di soluzioni più o meno commercializzabili (leggi ache Finestre fotovoltaiche trasparenti, la soluzione italiana cerca il mercato). Ma nessuna di queste soddisfaceva a pieno Berwick. “Per lo più, riducono la qualità della tua luce: perché dovresti mettere qualcosa sulla tua finestra che ridurrà del 50% l’illuminazione solo per ottenere una piccola quantità di elettricità?”.

     

    Per risolvere questa sfida i designer di Prevalent si sono affidati ad origami e superfici riflettenti per creare una struttura in grado di gestire la luce mantenendo il controllo sulla visibilità della finestra. “Solgami sfrutta la geometria degli origami per elevare la connessione tra gli inquilini di un appartamento e l’ambiente che li circonda. Progettato come una veneziana da finestra, questo prototipo presenta una geometria che assicura privacy e consente all’utente di scegliere il livello di illuminazione proveniente dall’esterno oppure l’elettricità prodotta dal prototipo stesso”, si legge sul sito della competizione.

     

    Il progetto è realizzato mediante la serigrafia di celle solari a film sottile su un supporto in plastica: il foglio viene tagliato e piegato seguendo uno specifico disegno fino a creare una struttura tridimensionale. La forma finale presenterà una serie di feritoie per accogliere la luce che rimbalzerà tra i mini pannelli solari. Muovendo la persiana, si può anche modificare la quantità di luce riflessa nell’interno della stanza. Per ora Solgami è solo un concept e qualsiasi stima su produzioni e costi va presa con cautela, ma se dovesse vincere la competizione avrebbe una chance in più per arrivare sul mercato. I designer di Prevalent, così come gli altri 5 finalisti dell’Award firmato Lexus, dovranno ora confrontarsi con i rispettivi mentori per sviluppare i prototipi in vista del prossimo Salone del Mobile di Milano. I dispositivi prototipali verranno quindi esposti nello Spazio Lexus presente alla Milan Design Week 2019. Quattro giudici di fama mondiale selezioneranno infine l’8 aprile il vincitore del Grand Prix al culmine della cerimonia di premiazione del Lexus Design Award 2019.

     

    Tutte le News | Ecodesign
    marta antonelli ood italy ligneah29 gennaio 2019

    Legno al posto della pelle: la moda sostenibile di Marta Antonelli e OOD Italy

    Intervista all’ideatrice di Lignea®, un innovativo materiale che unisce riciclo e cura dell’ambiente con eccellenza made in Italy della moda cruenti free.

    rifiuti-di-plastica-print-your-city18 gennaio 2019

    Print Your City, l’arredo urbano dai rifiuti di plastica

    Il progetto, nato dalla collaborazione tra uno studio olandese e Coca Cola, ha portato alla realizzazione di un laboratorio in Grecia che trasforma i rifiuti di plastica in complementi d’arredo stampato in 3D

    bucce di patata10 gennaio 2019

    Biomateriali: Dalle bucce di patata l’alternativa ai pannelli in legno MDF

    Fibre ottenute dai rifiuti e leganti naturali pressati a caldo: nascono così i pannelli biodegradabili Chip [s] Board®

    Design for Recycling09 gennaio 2019

    Design for Recycling, un premio per l’ecodesign

    Lanciato dall’Istituto USA delle industrie del riciclo, il riconoscimento va a chi progetta un prodotto pensando fin dall’inizio a come dovrà essere riciclato

    scarpe-ecologiche-nat-221 novembre 2018

    Scarpe ecologiche: ecco le sneakers a base di caffè riciclato

    Quelle ideate da nat-2 sono scarpe ecologiche unisex realizzate dagli scarti del caffè, con cui l’azienda punta a ridurre l’inquinamento e lo spreco globale che caratterizza il settore della moda

    Pacchetto Ecodesign03 ottobre 2018

    Pacchetto Ecodesign & Energy label, il ritardo ci costerà mld di euro

    La Commissione Europea prende tempo sui nuovi standard di progrettazione ed etichettatura energetica. Per la maggior parte dei prodotti la decisione potrebbe essere rimandata al nuovo esecutivo

    Nuatan bioplastica02 ottobre 2018

    Nuatan, la bioplastica “naturale” che non danneggia i pesci

    Materie prime rinnovabili e coloranti naturali: così prende vita la plastica biodegradabile e biocompatibile di Crafting Plastics Studio