Centrali elettriche virtuali, un mercato da 5,3 mld di dollari entro il 2023

La Navigant Research ha studiato il panorama mondiale delle centrali elettriche virtuali, mercato in crescita che sostiene la crescita delle rinnovabili

centrali elettriche virtuali(Rinnovabili.it) – La produzione energetica variabile ottenuta dalle fonti rinnovabili, l’impiego di contatori intelligenti e l’aumento della generazione hanno portato alla crescita delle centrali elettriche virtuali (virtual power plants-VPP). Le VVP sono in grado di combinare una serie di risorse indipendenti in una rete sofisticata in grado di offrire una serie di servizi basati sulla generazione distribuita. un mercato quello delle centrali elettriche virtuali, che è destinato a crescere e toccare i 5,3 miliardi entro il 2023.

 

“Le centrali elettriche virtuali rappresentano un ottimo esempio di energia transattiva, in cui le nuove tecnologie di risposta alla domanda, i sistemi solari fotovoltaici e lo stoccaggio di energia in surplus consentono ai consumatori di assumere un ruolo più attivo nella gestione dell’energia che utilizzano”, spiega Peter Asmus, analista di Navigant Research. “I software VPP e le innovazioni IT puntano a far raggiungere il maggior profitto possibile per i proprietari di attività mentre allo stesso tempo mantengono il giusto equilibrio della rete elettrica.”

Il rapporto “centrali elettriche virtuali” è stato redatto analizzando il mercato VPP globale e fornendo un’analisi delle questioni relative al mercato, compresi i casi aziendali, i driver di mercato e le sfide di attuazione associati alle VPP.