Organic Ecosystem, agricoltura biologica mediterranea

Organic Ecosystem è un progetto internazionale per creare un ecosistema agroalimentare transfrontaliero e stimolare lo sviluppo del biologico nell’area mediterranea. Tra i partner del progetto è presente anche l’Italia con il CIHEAM di Bari e la Regione Puglia

Organic Ecosystem
via depositphotos.com

(Rinnovabili.it) – Boosting cross border Organic Ecosystem through enhancing agro-food alliances è un progetto finanziato dal Programma ENI CBC MED 2014-2020 che mira a realizzare un sistema agroalimentare transfrontaliero per sviluppare il settore dell’agricoltura biologica nell’area mediterranea.

Si è spesso detto che l’agricoltura ha un impatto ambientale importante, ma è bene precisare che la pressione sull’ambiente viene esercitata dall’agricoltura intensiva ed estensiva. L’agricoltura biologica potrebbe quindi rappresentare una possibile soluzione per raggiungere la sicurezza alimentare senza interferire con la sostenibilità ambientale, ma nei paesi dell’area mediterranea è ancora poco sviluppata e la situazione tra i diversi paesi non è affatto omogenea.

Leggi anche All’Agrifood Forum di Rinnovabili.it la visione sul futuro del cibo

Le cause di questa disomogeneità sono varie, a cominciare dalla mancanza di politiche mirate perché i governi locali non ritengono che valga la pensa sostenere l’agricoltura biologica. A questo problema di base si aggiungono la bassa capacità di innovazione, una conoscenza insufficiente delle pratiche agricole sostenibili e una catena del valore debole. Bisogna anche ricordare che nei paesi dell’area mediterranea le aziende agricole rientrano nella categoria delle micro, piccole o medie imprese (molto spesso a carattere familiare) e questo fa sì che tra loro manchi qualunque forma di coordinamento.

Creare un ecosistema agroalimentare transfrontaliero

Il progetto Organic Ecosystem è nato proprio per ridurre questi ostacoli e rendere più competitive e meglio integrate tra loro e con il territorio le micro, piccole e medie imprese che vogliono tentare la strada dell’agricoltura biologica. In concreto, il progetto offre un servizio gratuito di assistenza tecnica predisposto nell’ambito di Organic Ecosystem che viene messo a disposizione di coloro che operano nel settore biologico nei Paesi partner del progetto.

L’obiettivo di Organic Ecosystem è creare un ecosistema agroalimentare transfrontaliero per stimolare lo sviluppo del settore biologico nell’intera area mediterranea. A tal fine sono previste nuove alleanze commerciali, creazione di catene del valore innovative e il supporto specializzato alle micro, piccole e medie imprese per migliorare la qualità dei prodotti, facilitare la loro commercializzazione e quindi metterle in condizione di accedere a nuovi mercati.

Leggi anche Le 5 aree delle buone pratiche dell’agrifood italiano

I partner del progetto Organic Ecosystem sono: Ministero dell’Agricoltura della Giordania (capofila), CIHEAM-Mediterranean Agronomic Institute di Bari (Italia), Camera di Commercio di Zahle (Libano), Innopolis-Centro per l’innovazione e la cultura di Leukimmi (Grecia), ASCAME (Associazione delle Camere di Commercio del Mediterraneo della Spagna), Synagri (Sindacato degli Agricoltori della Tunisia). Coinvolti come associati i Ministeri dell’Agricoltura di Libano, Tunisia, Grecia, la Fondazione SEKEM (Egitto) e la Regione Puglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui