Circonomia 2022: al via la VII edizione del festival dell’economia circolare

Dal 7 al 24 settembre torna Circonomia, il festival dell’economia circolare e della transizione ecologica. Previsti eventi, discussioni e un grande concerto finale. Il 22 settembre sarà presentato il Rapporto sulla transizione ecologica ed energetica. A che punto è l’Italia?

Circonomia 2022
Credits: Circonomia

(Rinnovabili.it) – Torna Circonomia 2022, il festival dedicato all’economia circolare e alla transizione ecologica organizzato da Gmi (Greening Marketing Italia), Cooperativa Erica, Aica (Associazione internazionale per la comunicazione ambientale) ed Eprcomunicazione. 

L’edizione della sessione autunnale, che segue quella primaverile tenutasi a maggio e giugno scorsi, si terrà dal 7 al 24 settembre. La convention è giunta alla sua settima edizione e, in questi anni, ha portato alla luce esempi virtuosi di sostenibilità ambientale. 

leggi anche Crisi energetica: imprese del riciclo in ginocchio, a rischio l’economia circolare

Il programma prevede Aperitalk ogni mercoledì e una tre giorni di live, nella cornice del Palazzo Banca d’Alba, tra il 22 e il 24 settembre. Numerosi gli ospiti di eccezione, tra cui Stefano Ciafani, Monica Frassoni, Marco Frittella, Nicola Lanzetta, Giovanna Melandri, Francesco Profumo, Agostino Re Rebaudengo, Ermete Realacci, Lucrezia Reichlin. 

“Il caso ha voluto che l’edizione 2022 del nostro Festival – così i due direttori Roberto Cavallo e Roberto Della Seta – coincida perfettamente con l’immediata vigilia delle elezioni politiche. Una coincidenza che sottolinea la necessità sempre più urgente di rendere i temi ambientali, dalla lotta alla crisi climatica al passaggio a un’economia circolare, protagonisti del dibattito pubblico e dell’agenda politica”. 

Circonomia 2022: il programma

La sessione autunnale del festival sarà caratterizzata nella prima parte da una serie di appuntamenti settimanali: ogni mercoledì infatti, a partire dalle 18, si terranno gli Aperitalk, momenti di confronto dedicati ad aspetti specifici dell’economia circolare. Il primo appuntamento, mercoledì 7 settembre, sarà dedicato al “2022 Anno del vetro” con il panel “Vetro vuol dire qualità”; seguirà, mercoledì 14 settembre, “Il suolo: esempio di economia circolare e cooperazione”; il ciclo degli Aperitalk si chiuderà mercoledì 21 settembre con “Cooperazione e circolarità, strumenti per una vera transizione ecologica”.

Mercoledì 21 settembre sarà una giornata ricca di eventi: alle 18, presso la Chiesa di San Giuseppe di Alba, ci sarà l’incontro “la sostenibilità delle religioni”, mentre alle 21 si terrà la proiezione di Going Circular, il documentario di Richard Dale e Nigel Walk con una lunga intervista all’ecologista James Lovelock, recentemente scomparso a 101 anni. Sede dell’iniziativa il Cinema Moretta di Alba.

Giovedì 22 settembre ci sarà la giornata di apertura della tre giorni “live” del festival, con la presentazione del Rapporto sullo stato e le performance della transizione ecologica ed energetica in Italia. Protagonisti dell’evento il curatore del Rapporto Duccio Bianchi, Nicola Lanzetta di Enel Group, il presidente di Elettricità Futura Agostino Re Rebaudengo, Pierpaolo Carini di Egea, Monica Frassoni di Europe Alliance to Save Energy; conduce Marco Frittella.

Venerdì 23 settembre le attività del festival cominceranno dalla mattina: alle  9:30 inizierà il panel “La responsabilità estesa del produttore…ma fon a dove?” cui seguirà, alle 11:30, “L’economia circolare traino per l’occupazione, con Ermete Realacci della Fondazione Symbola, il presidente di Legambiente Stefano Ciafani, Riccardo Piunti di Conou e Danilo Bonato di Erion.

leggi anche MakeITcircular, fino a 3.000 € per chi rende il mondo più “circolare”

Alle 17 si parlerà invece di finanza e sostenibilità, insieme a Lucrezia Reichlin della London Business School, Francesco Profumo della Compagnia di San Paolo e Giovanna Melandri della Human Foundation.

Dalle 19:00 apriranno i locali della Chiesa di San Giuseppe, che ospiterà il vernissage della mostra di Gianmarco Maraviglia “Il pianto delle Sirene”. La mostra, curata da Chiara Oggioni Tiepolo, ospiterà le opere del fotografo di fama mondiale e sarà gratuita e aperta fino al 22 ottobre. 

La serata si concluderà con l’evento delle 20:45 al Cinema Moretta, lo spettacolo “Non c’è un pianeta B”, con Roberto Cavallo e La Quadrilla Folk Band.

Sabato la giornata conclusiva di Circonomia 2022: si inizierà alle 10 con il Terzo Raduno Nazionale dei Green Heroes, con Alessandro Gassman, Annalisa Corrado e Roberto Bagalone. 

L’evento finale del festival sarà invece musicale, con la finale della seconda edizione del “Green Music Contest”, la gara che nei mesi passati ha visto la partecipazione di diverse decine di musicisti da tutta Italia. L’esibizione degli otto finalisti sarà ospitata all’Arena Guido Sacerdote dalle 18. 

Il programma completo di Circonomìa 2022 è disponibile sul sito del festival

Articolo precedenteOlio d’oliva, come riconoscerne l’origine?
Articolo successivoTorna ReFresh: il progetto per le Scuole Zero Waste

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui