Lo scooter sharing elettrico di Acciona arriva nella Capitale

Il servizio di condivisione sbarca a Roma con una flotta 500 moto elettriche, accompagnate da un rigido protocollo di sanificazione e un kit igienico di bordo pronto all’uso

scooter sharing

Il servizio di scooter sharing sarà gratuito per l’intera giornata del 16 luglio

(Rinnovabili.it) – Come è possibile unire le esigenze di distanziamento a quelle di mobilità quotidiana in una città come Roma, senza ricorrere all’auto privata? Una soluzione ottimale è rappresentata dalle due ruote, soprattutto se elettriche visto le continue salite e discese che caratterizzano la capitale. A rispondere a questa esigenza è da oggi anche ACCIONA, inaugurando nella città eterna il suo servizio di scooter sharing.

L’iniziativa prevede al momento 500 moto elettriche disponibili su un’area operativa che copre il centro storico, la stazione Termini e i quartieri Prati, EUR, Garbatella, Ostiense, Pigneto, Monte Sacro e Flaminio. “Ampliamo ancora l’offerta dei servizi di sharing nella nostra città con l’ingresso di un’azienda leader nel settore dell’economia sostenibile e dell’energia rinnovabile”, ha commentato il sindaco Virginia Raggi. Quello di ACCIONA “è un servizio destinato a crescere a Roma dove lo sharing di mezzi ecosostenibili, agili e veloci per tutti gli spostamenti quotidiani, è ormai una realtà affermata che gode del nostro più ampio sostegno”.

Leggi anche Mobilità condivisa in Italia: 5 mln di iscritti alla sharing mobility

Uno dei punti di forza del nuovo scooter sharing capitolino è il protocollo di sanificazione avviato dalla società. Le moto della flotta verranno, infatti, igienizzate regolarmente da un team dedicato nelle ore di stop del servizio. Inoltre in ogni baule è presente un kit di pulizia pronto all’uso per gli utenti, contente salviettine umidificate, un liquido idroalcolico per le mani e sotto-casco monouso.

“Avviare il nostro servizio a Roma in un momento storico come questo è di certo una sfida, ma è ancor di più un’opportunità”, spiega Riccardo Valle, Country Manager per il Servizio di Mobilità di ACCIONA in Italia. “Siamo, infatti, convinti di poter dare un supporto concreto alla Capitale offrendo un servizio sostenibile e al tempo stesso sicuro, in grado di semplificare gli spostamenti dei cittadini e garantire il corretto distanziamento sociale”.

Quanto costa lo scooter sharing?

Per usufruire dei mezzi basterà scaricare l’app dedicata, registrarsi e dopo la convalida dei dati (max 24 ore), cercare lo scooter più vicino e prenotarlo. Il costo del servizio varia dagli 0,29 agli 0,40 euro al minuto a seconda della modalità di guida scelta: Standard “S”, ossia fino a 50 km/h; Custom “C”, fino a 80 km/h; Xtra “X”, fino a 100 km/h, consigliata per strade a scorrimento veloce. A Roma saranno disponibili anche pacchetti di guida da 50, 150, 300 e 500 minuti, con prezzi agevolati rispetto al costo al minuto standard. Non solo. Il noleggio sarà gratuito per l’intera giornata del 16 luglio, sia per gli utenti già esistenti che per tutti coloro che si registreranno via app il giorno stesso.

Roma è la seconda città italiana dopo Milano (300 mezzi) raggiunta dalle moto elettriche di ACCIONA. La società opera inoltre a Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Saragozza e Lisbona con una flotta totale di 10.000 scooter in condivisione.

Leggi anche Dl maggio, dal bonus bicicletta al fondo danni per il TPL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui