Food Trails, sistemi alimentari urbani innovativi e sostenibili

Il Comune di Milano guida un consorzio che comprende 11 città europee, 3 atenei, 5 stakeholder europei nel progetto Food Trails nell’ambito di Horizon 2020. Insieme a Cariplo Factory ha lanciato un bando per startup e PMI per individuare soluzioni innovative per migliorare la sostenibilità alimentare delle 11 città europee che partecipano al progetto

Food Trails è un Progetto europeo di durata quadriennale (ottobre 2020-ottobre 2024) finanziato con 12 milioni di euro nell’ambito del programma Horizon 2020.

Le aree prioritarie di Food Trails

Food Trails intende rendere misurabili i progressi di azioni pilota verso sistemi alimentari sostenibili in linea con la visione del Milan Urban Food Policy Pact, un accordo internazionale tra sindaci – strutturato in 6 categorie con complessive 37 azioni – che prevede la realizzazione di una serie di politiche alimentari urbane e rappresenta la cornice di riferimento del progetto.

Le azioni pilota devono creare sinergie tra le 4 aree prioritarie (alimentazione e diete sane; clima e ambiente; circolarità ed efficienza delle risorse; innovazione e responsabilizzazione delle comunità) individuate da Food 2030, la politica europea di ricerca e innovazione per trasformare i sistemi alimentari e garantire a tutti l’accesso al cibo sano.

Leggi anche Metrofood, progetto per la sicurezza alimentare

Milano guida un consorzio di città atenei e stakeholder europei

Il Comune di Milano guida un consorzio che comprende 11 città europee (Bergamo (IT), Birmingham (UK), Bordeaux (FR), Copenhagen (DK), Funchal (PR), Grenoble (FR), Groningen (NL), Milano (IT), Salonicco (GR), Tirana (AL) e Varsavia (PL), 3 atenei, 5 stakeholder europei.

Nelle 11 città partner sono attivi i “Living Labs”, veri e propri laboratori di innovazione dove promuovere nuove politiche urbane per il cibo in linea con la strategia europea Farm to Fork.

«Attraverso il progetto Food Trails la città di Milano ha avviato e rafforzato collaborazioni con diverse città europee per favorire lo scambio di conoscenze e buone prassi sul tema delle food policy in ambito urbano.

In particolare le azioni di ricerca e di innovazione sul sistema alimentare, ambiti rilevanti per la Food Policy di Milano e portati avanti insieme a Fondazione Cariplo e Cariplo Factory, ci permetteranno di ingaggiare nuove startup sul tema della sostenibilità e allargare il numero di stakeholder impegnati nell’attuazione della Food Policy», afferma Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano.

Il bando per startup e PMI

Il Comune di Milano e Cariplo Factory (uno dei più importanti hub italiani di innovazione focalizzato principalmente su digital transformation, circular economy e open innovation) hanno lanciato il bando “Sustainable Food System” per startup e Piccole e Medie Imprese per individuare soluzioni innovative per migliorare la sostenibilità alimentare delle 11 città europee che partecipano al progetto.

Leggi anche Agritech, nuove tecnologie in agricoltura

I vincitori del bando potranno sviluppare progetti pilota nell’ambito degli 11 “Living Labs”di Food Trails e stabilire strategiche con una o più città, collaborare con stakeholder del sistema alimentare europeo e dell’innovazione, incontrare potenziali investitori.

«Oggi più che mai è fondamentale innovare e rinnovare le filiere agroalimentari per renderle più sostenibili e pronte alle sfide del presente. Questa call dà la possibilità alle migliori startup e PMI in questo campo di entrare a far parte di un percorso unico e di respiro europeo come il progetto Food Trails.

Questo progetto rappresenta una reale e concreta opportunità di innovazione del sistema alimentare e connette Milano a numerose realtà su larga scala, grazie alla condivisione di idee tra istituzioni, attori del sistema alimentare e imprese innovative», spiega Carlo Mango, consigliere delegato di Cariplo Factory.

Le aree tematiche dei progetti

Startup e PMI potranno candidare i loro progetti in sette aree tematiche: educazione e formazione, comunicazione e coinvolgimento, riduzione dello spreco alimentare, raccolta dati e monitoraggio, accesso al cibo sano e processi produttivi, agricoltura urbana e orti, confezionamento di prodotti alimentari.

Leggi anche L’orto sul tetto che usa la CO2 come fertilizzante

La scadenza del bando è il 16 febbraio 2023. Il comitato tecnico – composto da Cariplo Factory, Comune di Milano, Fondazione “Stichting Wageningen Research” e dai rappresentanti delle 11 città partner di Food Trails – valuterà e selezionerà le migliori candidature.

I soggetti selezionati parteciperanno al Matchmaking Day nella primavera 2023: una grande occasione in cui le startup e le PMI selezionate presenteranno i loro progetti ai rappresentanti delle 11 città che partecipano al progetto Food Trails, a stakeholders del sistema alimentare europeo e dell’innovazione, a potenziali investitori.

In una fase successiva, i finalisti avranno l’opportunità di sviluppare un progetto pilota nell’ambito di Food Trails e ottenere visibilità internazionale.

Per partecipare alla call cliccare qui. Per informazioni e contattare i promotori cliccare qui.

Articolo precedenteNel 2021, la deforestazione fa crescere le emissioni di gas serra del Brasile del 12%
Articolo successivoCome massimizzare la produzione di un impianto eolico grazie alle api

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui